Abruzzo. Sindacati: " 14 ottobre giornata di mobilitazione"

Abruzzo, 12 ottobre 2017. “Cambiare le pensioni. Dare lavoro ai giovani. Difendere l'occupazione. Garantire a tutti una sanità efficiente.” Questi i punti fermi della giornata di mobilitazione di sabato 14 ottobre 2017, che le Segreterie di CGIL CISL UIL hanno proposto in tutte le province d’Italia per sostenere le proposte del sindacato In Abruzzo e in Molise la giornata si articolerà con manifestazioni territoriali davanti alle sedi delle Prefetture. Durante i presidi, organizzati a sostegno dei tavoli di trattativa in corso con il Governo in vista della definizione della legge di bilancio, saranno distribuiti dei volantini unitari per chiedere al Governo delle misure che garantiscono più equità e più sviluppo. “Durante le manifestazioni rivendicheremo più risorse sia per l'occupazione giovanile sia per gli ammortizzatori sociali; la sospensione dell'innalzamento automatico dell'età pensionabile legato all'aspettativa di vita; un meccanismo che consenta di costruire pensioni dignitose per i giovani che svolgono lavori discontinui; una riduzione dei requisiti contributivi per l'accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura, - dichiara Leo Malandra, segretario CISL Abruzzo Molise”. La mobilitazione, capillare e diffusa, consentirà di sostenere le istanze dei nostri lavoratori, pensionati, giovani: adeguamento delle pensioni in essere; la piena copertura finanziaria per il rinnovo e la rapida e positiva conclusione dei contratti del pubblico impiego; risorse aggiuntive per la sanità ed il finanziamento adeguato per la non autosufficienza.“Ai prefetti chiederemo che nella manovra di bilancio siano inseriti una serie di provvedimenti in materia di lavoro, previdenza, welfare e sviluppo”, - continua Malandra. La campagna di mobilitazione in Abruzzo si aprirà con una conferenza stampa organizzata da CGIL-CISL e UIL regionali giovedì 12 ottobre presso la sede della CGIL Abruzzo. In entrambe le Regioni le manifestazione davanti alle Prefetture si svolgeranno sabato mattina nei seguenti orari: 1 A CAMPOBASSO è stato predisposto un incontro con la stampa durante il presidio, dalle ore 10,00 alle ore 13,00, per presentare le rivendicazioni di CGIL-CISL-UIL; 2 CHIETI, il set-in ci sarà dalle ore 10,00 alle ore 12,00; 3 L'AQUILA, il presidio inizierà in Corso Federico II alle ore 10,00 e continuerà fino alle ore 12,00; 4 A ISERNIA, dalle ore 10,00 alle ore 13, oltre all’azione di volantinaggio, è stata organizzata una conferenza stampa unitaria; 5 PESCARA, dalle ore 11,00 fino alle 13,00 le tre sigle sindacali si riuniranno davanti al Palazzo della Prefettura in Piazza Italia; 6 TERAMO, il presidio e il volantinaggio inizieranno alle ore 10,00 e continueranno fino alle ore 12,00. Cgil Cisl e Uil sollecitano l’inserimento, nella prossima legge di Bilancio, di provvedimenti in materia di lavoro, previdenza, welfare e sviluppo e rivendicano più risorse sia per l'occupazione giovanile sia per gli ammortizzatori sociali, il congelamento dell'innalzamento automatico dell'età pensionabile legato all'aspettativa di vita, un meccanismo che consenta di costruire pensioni dignitose per i giovani e una riduzione dei requisiti contributivi per l'accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura.I sindacati chiedono inoltre l'adeguamento delle pensioni in essere, la piena copertura finanziaria per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, risorse aggiuntive per la sanità ed il finanziamento adeguato per la non autosufficienza.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.