Metalmeccanici. Sindacati: "Sì all’accordo aziendale Stiga di Castelfranco"

Treviso, 20 ottobre 2017. Siglato l'accordo aziendaleda Cisl Fim, Fiom Cgil e Uilm territoriali e vertici aziendali di Stiga, la multinazionale svedese leader nella produzione di rasaerba e di attrezzi motorizzati per il giardinaggio che ha rilevato la GGP di Castelfranco. I contenuti più importanti sono: premio di risultato fino a 3.050 euro, investimenti per 7 milioni nei prossimi 3 anni, un mese in più di lavoro per tutti i part-time verticali. L’accordo, che avrà validità di 3 anni, come da normativa, è stato sottoposto a referendum aziendale. Ha votato il 75% degli aventi diritto e il Sì ha superato il 70%. Molte le novità per i 600 dipendenti dell’azienda. Innanzitutto, i 140 lavoratori con contratto part-time verticale attivi 6 o al massimo 7 mesi all’anno nel periodo ottobre-maggio, grazie all’accordo ora avranno la possibilità di lavorare un mese in più. I part-time, infatti potranno avere durata massima di 8 mesi e non più di 7. Incremento positivo anche per quanto riguarda il premio di risultato: oltre al premio di produzione aziendale pari a circa 2.000 euro l’anno, con il nuovo accordo è previsto un montante massimo di 2.700 euro come premio legato al raggiungimento degli obiettivi, a cui si aggiungono 350 euro netti in welfare. Nel documento, inoltre, è scritto nero su bianco l’impegno dell’azienda a investire 7 milioni nel prossimo triennio in nuovi macchinari e in prodotti. “Abbiamo lavorato molto e non senza difficoltà – spiega il Segretario generale della Fim Cisl Belluno Treviso Antonio Bianchin – per portare a casa questo risultato. Con questi investimenti e l’accordo stipulato, l’azienda si consolida sempre più nel territorio, a garanzia della volontà dell’impresa di mantenere a Castelfranco la produzione dell’alta gamma, in particolare i trattorini e i piccoli spazzaneve. Non dimentichiamo che Stiga è una multinazionale con stabilimenti in Slovacchia e in Cina, per cui l’impegno a investire ben 7 milioni nell’attività a Castelfranco garantisce la continuità occupazionale e il consolidamento della produzione nel nostro territorio”.

Leggi anche:

Contratto: Metalmeccanici di Fim e Uilm approvano piattaforma CCNL 2016/2018 Contratto: Metalmeccanici di Fim e Uilm approvano piattaforma CCNL 2016/2018
Roma, 16 luglio 2015 - La piattaforma si colloca nel dibattito sulla riforma del modello contrattuale assumendo la necessità di una innovazione:...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.