Lazio. Mobilitazione Cgil, Cisl, Uil sulla legge di bilancio: le assemblee nella provincia di Frosinone

31 Ottobre 2017 - Nell'ambito della Campagna di Assemblee in tutti i luoghi di lavoro lanciata da Cgil, Cisl e Uil nazionali per "Cambiare le pensioni, difendere l’occupazione, garantire la sanità, rinnovare i contratti", prendono il via anche nella provincia di Frosinone le Assemblee in tutti i luoghi di Lavoro per informare e confrontarsi sugli incontri in atto con il Governo. "Ci siamo attivati rapidamente ed unitariamente  - spiegano in una nota congiunta i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil  Frosinone, Anselmo Briganti, Enrico Coppotelli e Gabriele Stamegna - per predisporre i calendari delle assemblee a partire da questa settimana ed entro la prima metà del prossimo mese di novembre. Dobbiamo informare la nostra base associativa che il Governo non ha rispettato gli impegni - hanno sottolineato ricordando che con la Piattaforma “Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani” e con il Verbale di sintesi del 28 settembre 2016, Cgil, Cisl, Uil Nazionali erano riuscite ad introdurre elementi di flessibilità ed equità nel sistema previdenziale. La c.d. fase 2 non ha dato le risposte attese. Per il Lavoro ai Giovani e per la buona occupazione - proseguono i segretari -  chiediamo il rilancio degli investimenti, per favorire il lavoro stabile, rafforzare e qualificare l’apprendistato, investire in Formazione. La tutela dell’occupazione deve essere prioritaria anche nella gestione delle riorganizzazioni e nelle ristrutturazioni, inoltre, occorre allargare l’utilizzo degli ammortizzatori sociali ed estendere le coperture alle imprese con meno di 5 dipendenti, prevedere il sostegno al reddito per coloro che hanno esaurito la Naspi, anche con il REI, legato al potenziamento delle politiche attive. È doveroso portare rapidamente a conclusione i rinnovi dei contratti del settore pubblico, nel rispetto dell’Accordo del 30 novembre ’16, oltre ai risultati salariali è necessario:valorizzare il lavoro pubblico e migliorare i servizi al cittadino; stabilizzare i precari; valorizzare il secondo livello di contrattazione e ripristinare la vigenza triennale; estendere la defiscalizzazione del salario di produttività e del welfare contrattuale anche al P.I." concludono.

Cambiare le pensioni, difendere l’occupazione, garantire la sanità, rinnovare i contratti” al centro dell’attivo unitario  che si terrà lunedì 13 novembre, dalle ore 9.00, presso il Salone di Rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone.

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa