Sicilia. Messaggio della Cisl al neogovernatore: "Ora un Patto sociale con sindacati ed imprese"

7 Novembre 2017 -  La Cisl siciliana ha inviato stamani un tweet di congratulazioni al neo governatore della Regione, Nello Musumeci sollecitando un patto sociale regione-sindacati ed imprese per affrontare i ritardi e le emergenze e per una vera svolta nell'isola.  “Presidente @Musumeci_Staff buon lavoro! Sicilia deve venir fuori da ritardi-emergenze. E serve #pattosociale con sindacati-imprese. #Cisl c’è”. Ritardi ed emergenze, scrive la Cisl ricordando anche l’incontro di un paio di settimane fa tra l’allora candidato Musumeci e i vertici di Cgil Cisl e Uil regionali. Alla base di quell’incontro, il documento in sei punti elaborato dai sindacati guidati da Mimmo Milazzo (Cisl), Michele Pagliaro (Cgil) e Claudio Barone (Uil), consegnato nell’occasione a Musumeci. I confederali puntavano i riflettori sui dati della povertà e della disabilità. Dell’emigrazione ogni anno di 25 mila siciliani. Del gap infrastrutturale e in tema di legalità (“precondizione dello sviluppo e della convivenza civile”). Ed elencavano alcune priorità. Su lavoro e sviluppo, occupazione giovanile, fondi regionali ed extraregionali, reti di collegamento, disuguaglianze. E cultura e pratica della legalità. “Questi temi – dice Milazzo – vorremmo al centro di un patto sociale istituzioni-sindacati-imprese. Pensiamo a un accordo che fissi le grandi linee di un comune disegno di sviluppo sostenibile e creazione di lavoro”. “Gli anni che abbiamo alle spalle – aggiunge il segretario – sono anni in cui il dialogo tra Regione e forze sociali ha rasentato lo zero assoluto. Ci auguriamo che il nuovo presidente e il governo regionale espressi da questa tornata elettorale, aprano a una svolta che può solo contribuire alla crescita e promuovere serenità sociale”.

 www.cislsicilia.it

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.