Piemonte. Elezioni Rsu alla Molino di Galliate ed alla Campari di Crod, vitoria della Fai Cisl

14 novembre 2017 - Alle elezioni Rsu della Molino di Galliate e della Campari di Crodo la Fai Cisl raggiunge una importante vittoria. A Galliate, in provincia di Novara, la Federazione si aggiudica tre delegati nello stabilimento del gruppo Barilla specializzato nella fornitura di prodotto semilavorato per gli stabilimenti di Novara, Cremona, Ascoli, Castiglione delle Stiviere e Rubbiano. La Fai si conferma unica rappresentanza con l'elezione di Marizio Dell'acqua e Cinzia Motta, storici delegati dell'azienda. Si affaccia per la prima volta al ruolo Gianluca Voiglio.

"Un augurio di buon lavoro a tutti i delegati - afferma il segretario generale Piemonte Orientale Emilio Capacchione -, che con la loro riconferma consolidano il ruolo del nostro sindacato in un momento strategico, visto anche l'approssimarsi dell'inizio della fase negoziale per il rinnovo del contratto integrativo del Gruppo Barilla".
Sorpasso e leadership della Fai anche alle elezioni per il rinnovo delle Rsu allo stabilimento Campari di Crodo, in provincia di Verbania, azienda leader nell'industria del beverage. La Federazione Cisl si aggiudica oltre il 50 per cento delle preferenze e un delegato in più rispetto alla precedente tornata: due le Rsu conquistate, contro un delegato della Flai Cgil. L'elezione si colloca in un periodo molto complesso, con la cessione dello stabilimento a un gruppo danese. "Il risultato - aggiunge Capacchione - conferma la nostra capacità di affrontare e gestire i problemi con la necessaria professionalità. Un augurio ai neoeletti Massimo Bernardini e Giuliano Svilpo, che si troveranno nei prossimi mesi a gestire la transizione con la nuova proprietà"
Buon lavoro a tutti gli eletti anche dal segretario nazionale Fai Attilio Cornelli, che saluta due vittorie "figlie della capacità di parlare ai lavoratori con il linguaggio della verità, della competenza e della responsabilità. Come sempre la Fai è dentro ai processi di trasformazione e non si tira indietro di fronte alle sfide più impegnative. Davvero in bocca al lupo a tutte le nostre nuove rappresentanze e grazie a tutti i lavoratori".

 

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.