• Crollo GenovaFurlan:

    Crollo Genova
    Furlan: "Ora serve vicinanza alle famiglie e unità del Paese per evitare altre tragedie"

    Continua...

  • PensioniCisl:

    Pensioni
    Cisl: "Ecco le richieste della Cisl per il confronto con il Governo"

    Continua...

  • Dl DignitàSbarra:

    Dl Dignità
    Sbarra: "Contrastare la precarietà richiede politiche di più ampio respiro"

    Continua...

  • SvimezCisl:

    Svimez
    Cisl: "Nel Sud situazione sempre più grave. Il Governo apra un tavolo di confronto su crescita e investimenti"

    Continua...

  • Lavoro Prosegue la mobilitazione della Cisl contro i voucher in agricoltura, turismo ed enti locali

    Lavoro
    Prosegue la mobilitazione della Cisl contro i voucher in agricoltura, turismo ed enti locali

    Continua...

  • TavFurlan:

    Tav
    Furlan: "La mancanza di infrastrutture sta pregiudicando il futuro della nostra economia. Il Governo sblocchi le opere pubbliche e punti su innovazione e ricerca per lo sviluppo”

    Continua...

  • Giornata Mondiale contro la tratta di esseri umaniFurlan:

    Giornata Mondiale contro la tratta di esseri umani
    Furlan: "E' una piaga da sradicare con un maggiore impegno culturale, civile e sociale”

    Continua...

  • ContrattiAvviso comune Cgil, Cisl, Uil e Confservizi Furlan:

    Contratti
    Avviso comune Cgil, Cisl, Uil e Confservizi
    Furlan: "Ulteriore tappa verso relazioni industriali partecipative e servizi di qualità"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Crollo Genova. Cuccello: "Serve responsabilità da parte di tutti per aprire una nuova stagione per la gestione in sicurezza delle infrastrutture del paese"

16 agosto 2018 - "Il dramma di Genova non deve diventare ora terreno di scontri mediatici e di polemiche strumentali... continua

Crollo Genova. Furlan e Turri (Filca Cisl): "Manutenzione infrastrutture è prioritaria"

  14 agosto 2018. "La tragedia di Genova è una triste conferma di quanto asseriamo da tempo: la manutenzione delle infrastrutture... continua

Crollo Genova. Furlan: "Crollo che lascia sgomenti tutti gli italiani. Siamo vicini alle famiglie ed alla citta’. E’ una tragedia nazionale"

14 agosto 2018. "Il crollo del ponte Morandi e’ un fatto di una tale gravita’ che lascia sgomenti tutti gli... continua

Lavoro. Furlan: "Bene Conte su conferma legge su caporalato ma su crescita, lavoro, fisco e investimenti serve aprire confronto vero con sindacato"

Roma, 8 agosto 2018. "È positivo che il Presidente del Consiglio Conte abbia ribadito oggi che la legge sul caporalato... continua

Sanità. Sindacati: "19 settembre a Salerno Assemblea Nazionale Cgil, Cisl, Uil con Camusso, Furlan, Barbagallo"

Roma, 8 agosto 2018. In occasione del quarantesimo anniversario della Riforma Sanitaria approvata con la legge n. 833/1978, CGIL CISL... continua

Foggia. Furlan: "Bisogna uscire da questa gabbia omertosa. Istituzioni ed imprese fanno finta di non vedere. Va applicata fino in fondo la legge contro il capolarato"

Roma,  8 agosto 2018. "Gli incidenti accaduti in questi giorni a Foggia, con la perdita tragica di tante vite umane... continua

Labor TV

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • Editoriali di Annamaria Furlan sulla tragedia di Genova, da 'Avvenire' e 'Il Secolo XIX' del 19 Agosto 2018


    furlan cisl 1920x1080Dobbiamo fare tesoro dell'accorato appello del cardinale Bagnasco che nel corso della sua omelia a Genova ha detto che dobbiamo "sapere costruire ponti nuovi e camminare insieme".(...) Una esigenza che il Presidente Mattarella ha giustamente sollecitato in questo momento di profonda commozione delle italiane e degli italiani. (...) Il sindacato, la Cisl per quanto ci riguarda, che rappresenta milioni di lavoratori e pensionati, sarà in prima fila nel sostenere questa esigenza. Non servono a nulla le polemiche pretestuose o il gioco perenne dello scaricabarile. Ora tutti devono dimostrare senso di responsabilità visto che in ballo c'è la credibilità di un Paese che già in passato in occasione di catastrofi sismiche o ambientali non ha dato certo prova di rispettare le promesse. Lo dobbiamo fare per la città di Genova, ancora una volta ferita al cuore, e per tutte quelle famiglie la cui vita è stata spezzata in maniera brutale in una tranquilla mattina di agosto".

     

     

FOCUS

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Marche. Edili in lotta per il contratto. La situazione del settore nella regione

21 novembre 2017 - In vista dello sciopero nazionale del 18 dicembre prossimo per il rinnovo del contratto nazionale, ormai scaduto da più di una anno, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil delle Marche colgono l'occasione per ragionare sulle condizioni del settore nella regione che secondo i dati  Istat, al netto di alcuni rimbalzi nel 2016, nell’ultimo anno ha perso il 5,5% degli occupati, confermando la crisi pesantissima che lo colpisce da 9 anni e che ha comportato la perdita di 800.000 posti di lavoro nel paese. 

I dati di contesto della Regione Marche, al netto di sottili riprese legate alla fase uno della ricostruzione nel cratere, evidenziano una perdita secca di quasi il 50% dei posti di lavoro. Dal 2009 al 2016 si sono persi circa 14.000 posti di lavoro e chiuse circa 3.200 aziende e se poi guardiamo le ore lavorate registrate dalle casse edili le stesse sono passate da 22,7 mln nel 2009 a 11,5 mln nel 2016, mentre la massa salari denunciata è passata da 225mln nel 2009 a 125 mln nel 2016: un settore ridimensionato e trasformato radicalmente (Fonte casse edili). Sebbene è calato il ricorso agli ammortizzatori sociali si registra un continuo calo delle ore denunciate nelle casse edili. La media si attesta intorno a 110 ore mensili lavorate nelle Marche, numero che da solo dice dove sta andando il settore e quali trasformazioni in termini di riemersione di lavoro nero e grigio sta subendo. Su questo ricordiamo che il tasso di irregolarità nelle Marche, calcolato come incidenza delle unità di lavoro non regolari sul totale, è pari nelle costruzioni al 16,9% contro quello nazionale che è pari al 15,9 % (Fonte Istat).

Anche nel 2016 il settore è al palo con un mercato immobiliare sostanzialmente fermo (permessi per costruire ancora in negativo) con qualche modesto segnale positivo sulle ristrutturazioni edilizie (nonostante la crisi aumentate del 19%). Il tema vero è che nelle Marche ci sono circa 70 Mln dei euro di opere incompiute (FONTE: Regione Marche rif. anno 2016) e investimenti pubblici in opere infrastrutturali per circa 5 Mld di euro stanziati negli ultimi anni che non si sono mai tramutati in cantieri per problemi amministrativi o burocratici o peggio ancora per problemi delle aziende vincitrici degli appalti (ferrovia, ospedale, uscita del porto per rimanere nell’anconetano). Spendendoli si potrebbero generare moltissimi posti lavoro, con una ricaduta complessiva sul sistema economico regionale.

E intanto, da anni, i lavoratori rimasti nel settore non hanno rinnovato il contratto nazionale, il lavoro è diventato più insicuro, si è deteriorato e si è abbassata la qualità del costruire (con conseguenze tangibili durante eventi calamitosi).
Nella piattaforma del rinnovo del ccnl edilizia di Fillea Filca Feneal c’è un’idea nuova per le costruzioni fatta di: rilancio del settore, del salario e dei diritti ai lavoratori, tutela e maggiore funzionalità del sistema bilaterale, regole che incentivino le aziende rispettose dei contratti e delle norme (a scapito di lavoro nero, o di quelle aziende che pur facendo lavori edili applicano altri CCNL). Si richiede infatti un aumento contrattuale di 106 euro al livello minimo, ma sopratutto maggiore legalità, regolarità, per appalti e subappalti anche tramite il Durc per congruità.

Le scosse sismiche del 2016-2017 hanno devastato le Marche, ma le hanno trasformate nel più grande cantiere d’Europa. Sulla qualità e celerità della ricostruzione e su quello che succederà nella nostra regione misureremo il paese e il futuro del settore (ricorso a nuove tecnologie, sostenibilità nel costruire, risparmio energetico)
Recentemente la Commissaria per il terremoto ha emanato l’ordinanza 41 e ha dato di fatto l’input a tutte le parti sociali di fare un accordo per disciplinare il settore e per riscrivere le regole in termini di legalità, trasparenza e qualità, noi ci siamo, che faranno i nostri imprenditori?

Crediamo con questa campagna informativa di dover mettere il rinnovo del CCNL dell’edilizia al servizio del consolidamento di una ripresa economica che deve premiare i lavoratori e le imprese edili più serie e sane, al servizio del nostro Paese e della nostra Regione che hanno bisogno di grandi investimenti infrastrutturali, di lotta al dissesto idrogeologico, di interventi significati sul fronte dell’anti sismico e della riqualificazione delle aree urbane.
Alla luce di queste sfide e per rivendicare la centralità del settore e dei suoi lavoratori nella giornata del 18 dicembre scenderemo in diverse piazze d’Italia per dare un segnale visivo e forte di discontinuità e cambiamento vero.

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

L’esercito dei gig workers: 150mila vivono di lavoretti

La mappa. Secondo l’Inps sono tra 500 e 700mila. Ma per la maggioranza si tratta solo di arrotondare. I rider?...

Ilva, ancora un nulla di fatto al Mise

Per i sindacati il piano ArcelorMittal non deve prevedere esuberi. E resta l’incertezza sulle intenzioni del Governo. Intanto il tempo...

Brasile, sindacati in piazza contro disoccupazione e precarietà

La manifestazione proclamata unitariamente da tutte le sigle per il prossimo 10 agosto a sostegno di un’agenda per il...

Amazon, il posto di lavoro più rischioso d’America

Le testimonianze dei lavoratori raccolte dal quotidiano britannico The Guardian. Mentre Bezos si scopre l'uomo più ricco di sempre. Ma...

Ospedale Idi Roma: patto con i sindacati per il rilancio

Al via percorso per la definizione del Piano strategico del Gruppo 2019-2021. Un appuntamento che segue agli accordi siglati...

CONQUISTE DEL LAVORO

L’esercito dei gig workers: 150mila vivono di lavoretti

La mappa. Secondo l’Inps sono tra 500 e 700mila. Ma per la maggioranza si tratta solo di arrotondare. I rider?...

Ilva, ancora un nulla di fatto al Mise

Per i sindacati il piano ArcelorMittal non deve prevedere esuberi. E resta l’incertezza sulle intenzioni del Governo. Intanto il tempo...

Brasile, sindacati in piazza contro disoccupazione e precarietà

La manifestazione proclamata unitariamente da tutte le sigle per il prossimo 10 agosto a sostegno di un’agenda per il...

Amazon, il posto di lavoro più rischioso d’America

Le testimonianze dei lavoratori raccolte dal quotidiano britannico The Guardian. Mentre Bezos si scopre l'uomo più ricco di sempre. Ma...

Ospedale Idi Roma: patto con i sindacati per il rilancio

Al via percorso per la definizione del Piano strategico del Gruppo 2019-2021. Un appuntamento che segue agli accordi siglati...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa