Toscana. Lavoratori delle concessionarie autostradali in sciopero

21 novembre 2017. Lo sciopero dei lavoratori delle concessionarie autostradali proclamato dai sindacati di categoria Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil ha coinvolto anche i lavoratori della Toscana. Una folta delegazione ha inoltre partecipato a Roma al presidio in piazza Montecitorio. "È la nostra risposta contro il rischio di licenziare 3000 lavoratori in tutta Italia e per scongiurare la destrutturazione di un comparto tra i più specializzati del settore edile”. Ha dichiarato Simona Riccio, segretario generale della Filca-Cisl Toscana. “Il Codice degli appalti – spiega - ha diminuito dal 40% al 20% la percentuale dei lavori che i concessionari possono appaltare all’interno del proprio gruppo. Una norma sbagliata e ingiusta che in Toscana ha comportato, per esempio, lo slittamento deilavori del secondo lotto della terza corsia nel tratto della A1 tra Firenze Sud e Incisa, perché affidati alla Pavimental, società controllata dalla stessa Società Autostrade. Affidamento saltato proprio per la norma del Codice appalti. Con la società è in corso una trattiva di cantiere per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare le varie indennità, ma il rischio è che si dichiarino gli esuberi proprio in conseguenza delle novità normative”. Per fortuna non mancano le buone notizie, grazie soprattutto alle grandi opere: “Sono terminati tutti i cantieri sulla Variante di Valico, mentre si lavora nel cantiere di Barberino e circa 240 operai sono impegnati nelle gallerie Boscaccio e Santa Lucia. Quest’ultima è scavata con la TBM, la fresa più grande d'Europa. In questi giorni – prosegue Riccio – continueremo a manifestare per risolvere la delicata vertenza delle concessionarie, dopo la bocciatura dell’emendamento presentato dal senatore Borioli cheintendeva riportare al 40% la percentuale degli appalti in affidamento alle aziende controllate dai concessionari autostradali. La tensione resta alta e il pressing sindacale continua, ma la nostra battaglia è anche nell’interesse degli automobilisti, per garantire la massima sicurezza delle autostrade e la massima qualità del lavoro come è stato fino ad oggi, perché eseguito da personale specializzato e professionalizzato”, ha concluso il segretario generale della Filca Toscana. 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa