Lombardia. Oriocenter, no dei sindacati alle aperture di Natale, Santo Stefano Capodanno. Manifestazione dei lavoratori il 27 novembre

 
Bergamo, 24 novembre 2017 - Manifestano  il 27 novembre i lavoratori di Orocenter davanti al centro commerciale per dire no alle aperture di Natale, Santo Stefano Capodanno. “È ora di spendere un’ora!” lo slogan della protesta indetta da FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL di Bergamo chiamano a raccolta tutti i lavoratori  lunedì 27 novembre, in occasione dell’assemblea degli esercenti del centro commerciale bergamasco con la direzione.
Più della metà dei lavoratori dei negozi di Oriocenter ha firmato la petizione con cui si chiede di non aprire il centro commerciale alle porte di Bergamo nei giorni delle festività natalizie.
Per quella data le tre sigle sindacali hanno deciso di essere presentiall’esterno di Oriocenter dalle 9 alle 18: “Accoglieremo tutti i lavoratori che un’ora prima di entrare al lavoro o un'ora dopo l’uscita, vorranno raggiungerci per manifestare contro la decisione di effettuare le aperture natalizie, così come prospettate dalla proprietà.Abbiamo inviato alla direzione di Oriocenter la richiesta ufficiale per poter accedere all’assemblea degli esercenti ed esporre la posizione di lavoratori e lavoratrici” spiegano i tre segretari generaliMario Colleoni di FILCAMS-CGIL, Alberto Citerio di FISASCAT-CISL e Maurizio Regazzoni di UILTUCS-UILdi Bergamo.“Chiederemo che le proteste e le proposte dei lavoratori siano ascoltate da tutti gli attori della vicenda e che l’incontro sia portatore dirisultati che possano accontentare più istanze possibili.Quella di lunedì 27 sarà l’occasione per mostrare alla proprietà la forza dei lavoratori. Se non avremo risposte, valuteremo l’opportunità di organizzare ulteriori iniziative”.
 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.