Sardegna. Assemblea regionale Cisl sarda domani a Cagliari. Al centro il 'pacchetto previdenza'

29 Novembre 2017  -"Con questo pacchetto si fa un passo in avanti rispetto ad un percorso pluriennale che aggiunge ulteriori misure e contenuti al processo messo in campo dal sindacato sin dallo scorso anno”. E' quanto dichiara il segretario generale Cisl  Sardegna, Ignazio Ganga alla vigilia dell'Assemblea delegati, dirigenti, quadri, lavoratori e pensionati in programma domani dalle 9,30 nei locali della Fiera internazionale di Cagliari per  illustrare  irisultati concreti e le ricadute che il pacchetto previdenza del governo avrà anche tra lavoratori e pensionati e della  situazione delle pensioni nell'isola dove la spesa pensionistica, secondo i dati Istat, è circa il 23% del PIL. Nel 2016 in Sardegna è pari a circa € 6.700.000.000. Nell'isola vengono erogate 579.834 pensioni, di cui 100.692 INPS EX INPDAP; 478.364 INPS; 778 INPS EX ENPALS., l’importo medio mensile rilevato dai dati INPS per la gestione pubblica è € 1.797,00: Per la gestione privata INPS è di euro 825,00. Per quella ex ENPALS è di euro 1.205. In Sardegna l’importo medio di una pensione è circa il 17% in meno della media nazionale e circa il 38% in meno delle regioni del Settentrione.

“Con il protocollo del settembre 2016, infatti, e con l’accordo appena sottoscritto dalla Cisl, si supera – conclude il segretario generale regionale – il principio della immodificabilità della legge Fornero e si sostanzia un cantiere che continuerà a rimanere aperto per rinegoziare i termini di un sistema previdenziale più rispondente alle aspettative e agli affanni delle lavoratrici e dei lavoratori italiani. Un sistema pensionistico che, per liberare nuove risorse, dovrà conseguire la separazione fra previdenza e assistenza, spostando quest’ultima a carico della fiscalità generale”.

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.