Toscana. Venerdi 1° dicembre sciopero del personale addetto alla manutenzione dei treni

29 novembre 2017. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Fast e Orsa della Toscana hanno proclamato uno sciopero di 8 ore del personale di Trenitalia addetto alla manutenzione treni del Trasporto Regionale per il prossimo venerdì 1 dicembre riguardanti gli impianti di Firenze, Pisa e Siena. "Da tempo denunciamo carenze croniche di personale e mancanza di stabilità e sviluppo da parte di Trenitalia" scrivono i sindacati in un comunicato unitario "una chiara organizzazione del lavoro e una volontà reale di reinternalizzazione di attività (attualmente in appalto) come più volte annunciato da Trenitalia ma mai concretizzato. Il contratto di servizio stipulato tra Regione Toscana e Trenitalia sul trasporto regionale, doveva garantire stabilità e sviluppo per questi impianti, ma oggi non si registra nessuna delle due condizioni.  Ci scusiamo per eventuali disagi -conclude la nota- che potrebbero crearsi ai danni dell'utenza, ma crediamo fermamente che la nostra lotta, oltre a ristabilire ordine e diritti per i lavoratori, porterà miglioramenti anche a tutti  i pendolari della nostra regione".
 
I ferrovieri partecipano allo sciopero con le seguenti modalità:
addetti connessi alla circolazione treni dalle 9,01 alle 17 del 1 dicembre 2017
Uffici e Officine (addetti alla manutenzione dei treni): intera giornata lavorativa
 
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa