Lombardia. Fim Cisl regionale aderisce all'iniziativa "Facciamo un pacco alla camorra"

 Milano, 11 dicembre 2017 - Fim Cisl Lombardia e Fondazione Casa della Carità, insieme ai DescargaLab, fanno il pacco alla camorra: una Una con i prodotti coltivati sui terreni confiscati alla camorra nel casertano dal consorzio Nco - Nuova Cooperazione Organizzata, una sigla che fa il verso alla nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo segnandone la sconfitta e il riscatto di un territorio. Questa l'iniziativa organizzata dalla Fim Cisl Lombardia mercoledì 13 dicembre alle 20.30, nella mensa della Fondazione in via Francesco Brambilla 10

“Per la Fim Cisl la collaborazione con Nco, Nuova Cooperazione Organizzata, dura da tempo rinnovandosi ogni giorno sul comune terreno della promozione del lavoro sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale con il comune obbiettivo di costruire una società inclusiva e più giusta. Coltiviamo, insieme alla Cisl e anche alla Casa della Carità, l’impegno di mettere insieme il mosaico variopinto della passione civica per valorizzare la persona nel lavoro e nella società” dichiara Andrea Donegà, segretario generale della Fim Cisl Lombardia.

"Accoglienza e legalità sono per noi due impegni che vanno di pari passo. Per questo la nostra Fondazione ha scelto di aderire a Libera e partecipare alla gestione di alcuni beni confiscati alla criminalità nella città di Milano". dichiara dalla sua don Virginio Colmegna, presidente della Casa della Carità, presentando la cena promossa dalla Fim Cisl Lombardia e DescargaLab, in collaborazione con la Casa della Carità stessa. "Sono felice  che la nostra mensa ospiti l’iniziativa "Facciamo un pacco alla camorra", che promuove il lavoro onesto e dignitoso di tante realtà, impegnate in luoghi un tempo simbolo di violenza e sopraffazione e che oggi, invece, sono beni della comunità, dove vengono costruite inclusione e coesione sociale”. Così"

La cena sarà preceduta, alle 19, dalla presentazione del Consorzio NCO - Nuova Cooperazione Organizzata - i cui prodotti, coltivati sui terreni confiscati alla camorra nel casertano, saranno i protagonisti del menù. Oltre a don Virginio Colmegna, interverranno Ugo Duci, segretario generale Cisl Lombardia e Angelo Righetti, psichiatra collaboratore di Franco Basaglia, che ha partecipato alla nascita della Nuova Cooperazione Organizzata, grazie all’intuizione dei budget di salute mentale, che in Campania sono diventati legge. I partecipanti riceveranno anche il Pacco alla camorra, box contenente i prodotti realizzati nei terreni confiscati alla criminalità.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa