Toscana. Contro il piano riorganizzativo della società scioperano domani i lavoratori aeroportuali di FIrenze e Pisa

Firenze, 14 dicembre 2017. I lavoratori degli scali aeroportuali di Pisa e FIrenze scioperano domani contro il piano riorganizzativo annunciato della società Toscana Aeroporti, che allo stato attuale presenta ancora molti punti di incertezza e di preoccupazione. Infatti, durante i due incontri informativi, Toscana Aeroporti ha riconfermato:
 
· la propria volontà di procedere alla societarizzazione del settore dell’ handling, mediante la costituzione di una società apposita nella quale far confluire tutto il personale che attualmente svolge queste attività e tutto il personale di staff e uffici ad esso collegato, e subito dopo, l'intenzione di cedere il 100% di questa società ad un soggetto non ancora individuato o almeno a noi non ancora comunicato. 
· Ha poi riconfermato la propria intenzione di esternalizzare le attività di Security su Pisa.
· Ha inoltre ribadito l'intenzione di voler modificare gli integrative salariali di secondo livello attualmente in essere, che TA ritiene troppo onerosi.
 
Di fronte a tutto ciò abbiamo avanzato le nostre perplessita e le nostre richieste, relativamente a; clausole sociali, garanzie salariali ed occupazionali. In particolare abbiamo chiesto a TA di mantenere una percentuale importante di quote societarie, a garanzia di occupazione e salari, nella costituenda società di handling. 
 
Non abbiamo ricevuto risposte positive ne' sulla presenza societaria di Toscana Aeroporti nella futura società di handling ne' abbiamo ricevuto garanzie rispetto alla Security, e agli integrativi salariali. 
 
Per questi motivi dalle assemblee svolte lo scorso 4 dicembre a Firenze e Pisa, dai lavoratori è emersa l'indicazione chiara per una seconda azione di sciopero per il giorno 15 dicembre di 24 ore.
 
Pertanto, invitiamo tutti i lavoratori a far fronte comune, aderendo agli scioperi proclamati per domani, 15 dicembre. 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.