Sardegna. Carta(Cisl): "Riavvio confronto con Governo Regionale e Nazionale"

Gavino Carta: “Dopo l’approvazione legge di stabilità e bilancio 2018, la Cisl sarda chiede il riavvio del confronto sulle numerose partite aperte a livello nazionale e regionale” Cagliari, 9 gennaio 2018. I ritardi nell’approvazione delle manovre finanziarie della Regione Sardegna nel corso delle ultime quattro legislature, hanno portato ad Oltre 45 mesi complessivi di esercizio provvisorio, con approvazioni avvenute anche nel mese di aprile (7 volte) e maggio (4 volte). Per questo motivo, la CISL Sarda esprime forte soddisfazione per l’approvazione di legge di stabilità e bilancio 2018 da parte del Consiglio Regionale avvenuta nella giornata odierna. La necessità di approvare la manovra in tempi celeri e di evitare il ricorso all’esercizio provvisorio, infatti, è stata una delle principali richieste della CISL Sarda emerse nel confronto con la Giunta Regionale e nell’audizione con la Commissione del Consiglio Regionale degli scorsi mesi, tenuto conto che l’esercizio provvisorio ha come effetto principale il rallentamento della spesa e quindi la perdita di efficacia dei diversi strumenti di intervento, anche sul versante economico e sociale, della Regione. Ora, superato questo scoglio, la CISL Sarda chiede alla Giunta Regionale di riavviare il confronto sulle diverse partite aperte, sia quelle che riguardano il tavolo nazionale, a partire dalla rivisitazione degli accordi con lo Stato, sia la prosecuzione del confronto regionale su sviluppo, lavoro e sociale. Attuazione dei patti e della programmazione territoriale, politiche del lavoro, spendita dei fondi comunitari, sono certamente i primi temi da affrontare per superare le numerose emergenze e criticità che continuano a interessare diverse aree e fasce di popolazione della nostra Isola.

Leggi anche:

Sardegna. Deboli segnali di ripresa nell'industria sarda, ma necessaria la conferma dell'«interrompibilità»   La Cisl sollecita un incontro con la Giunta. Sardegna. Deboli segnali di ripresa nell'industria sarda, ma necessaria la conferma dell'«interrompibilità» La Cisl sollecita un incontro con la Giunta.
8 luglio 2015. Tra le molte certezze di cui, giustamente, gli imprenditori hanno bisogno per investire in Sardegna, una delle più richieste riguarda...
Sardegna. O. Putzolu (Cisl Sardegna): ancora rinvii sugli assegni, circa 156 milioni, ai lavoratori in CIG e in mobilità in deroga. Sardegna. O. Putzolu (Cisl Sardegna): ancora rinvii sugli assegni, circa 156 milioni, ai lavoratori in CIG e in mobilità in deroga.
Cagliari, 29 dicembre 2015. Neppure nell’incontro che si è tenuto ieri con l’Assessore del Lavoro, Virginia Mura, i sindacati hanno avuto...
Regione Sardegna. il Consiglio generale della Cisl Sardegna si è riunito questa mattina sotto il palazzo del Consiglio regionale. Nove proposte e 4 azioni di sistema per una Finanziaria 2016 più attenta al lavoro e al sociale Regione Sardegna. il Consiglio generale della Cisl Sardegna si è riunito questa mattina sotto il palazzo del Consiglio regionale. Nove proposte e 4 azioni di sistema per una Finanziaria 2016 più attenta al lavoro e al sociale
Cagliari, 16 marzo 2016. E’ iniziata questa mattina, sotto il palazzo dell’Assemblea regionale, con la riunione del Consiglio generale (120...
Sardegna. Carta (Cisl): Sardegna. Carta (Cisl): "Impegnati sul programma LavoRas contro la disoccupazione giovanile"
Cagliari, 15 gennaio 2018. “E'  fondamentale affrontare l’emergenza, ma ancor più necessario aggredire strutturalmente la disoccupazione...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa