Basilicata. La Torre (Filca Cisl): "Passare dai progetti ai cantieri"

Potenza, 2 marzo 2018 . “Gli ulteriori 20 milioni di eurostanziati  per il completamento delle strade incompiute in provincia di Potenza è un’ulteriore boccata di ossigeno per la ripresa del settore edile, purché si facciano partire i cantieri con la massima rapidità”. Lo sostiene il segretario generale della Filca Cisl Basilicata, Michele La Torre, che torna a sollecitare l’apertura di un tavolo di confronto con Regione e Province per una governance partecipata dei progetti infrastrutturali. “Tra fondi regionali e nazionali - evidenzia La Torre - le Province hanno finalmente a disposizione una notevole potenza di fuoco per il completamento delle opere infrastrutturali ferme da anni, come la Serrapotima o la Forenza-SS658, opere di fondamentale importanza per rompere l’isolamento delle aree interne, ma anche per mettere in campo un ampio piano di manutenzione delle arterie stradali esistenti. Ora la sfida - continua il sindacalista - è passare dai progetti ai cantieri”. E per questo La Torre rilancia il modello di gestione che Anas e sindacati hanno avviato nelle scorse settimane a livello nazionale con un protocollo d’intesa, “un accordo che apre finalmente le porte ad una governance partecipata di tutto il ciclo del cantiere, dalla progettazione alla consegna delle opere, con la piena responsabilizzazione di tutti i soggetti coinvolti”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa