• Manovra Furlan:

    Manovra
    Furlan: "Dal Presidente Conte molta attenzione sulle proposte del sindacato"

    Continua...

  • Rapporto CensisFurlan:

    Rapporto Censis
    Furlan: "Delinea il quadro di un paese che non cresce e non crede piu’ nel suo futuro"

    Continua...

  • Congresso Ituc Furlan:

    Congresso Ituc
    Furlan: "Serve un nuovo modello di produzione ma globalizzando anche i diritti delle persone"

    Continua...

  • L’appello del mondo cattolico

    L’appello del mondo cattolico
    "Costruiamo una vera Europa unita delle persone, del lavoro e della crescita"

    Continua...

  • FcaFurlan:

    Fca
    Furlan: "I nuovi investimenti di 5 miliardi
    annunciati dal Gruppo, una buona notizia
    per i lavoratori e per tutto il sistema - paese"

    Continua...

  • Infrastrutture Furlan:

    Infrastrutture
    Furlan: "Indispensabili per il futuro del nostro Paese e delle nostre imprese"

    Continua...

  • Pubblico Impiego Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan:

    Pubblico Impiego
    Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan: "Contratto, assunzioni, piu’ risorse e piu’ valore al lavoro pubblico"

    Continua...

  • ManovraCgil, Cisl, Uil:

    Manovra
    Cgil, Cisl, Uil: "Inadeguata e carente di una visione del Paese. Al via le assemblee nei luoghi di lavoro con le controproposte del sindacato”

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Rifiuti.Cuccello:"Siamo in una situazione di emergenza nazionale. Il Governo avochi a sé la questione dei rifiuti"

11 Dicembre 2018 -  “Sul tema dei rifiuti stiamo vivendo ormai una situazione di emergenza nazionale, come dimostra il rogo... continua

Migranti. Ocmin: "Uno sbaglio non ratificare il "Global Contact""

Roma, 11 dicembre 2018. “Per Il nostro Governo l’assenza alla Conferenza delle Nazioni Unite di Marrakech (Marocco) in cui circa... continua

Manovra. Furlan: "Le grandi opere non sono un tabù ma servono per la competitività ed il cambiamento del paese"

Roma, 11 dicembre 2018 -  "In Francia ci sono un mix di cause che hanno provocato gli avvenimenti di queste... continua

Manovra. Furlan: "Domani da Conte ci aspettiamo ascolto serio"

9 dicembre2018 - "Finalmente domani per la prima volta il Presidente del Consiglio, Conte, ci darà la possibilità di incontrarlo... continua

Discoteca Corinaldo. Furlan:"Tragedia che addolora tutte le famiglie italiane"

 8 dicembre 2019 - "La tragedia assurda della discoteca di Corinaldo addolora tutte le famiglie italiane. Siamo vicini a chi... continua

Labor TV

Annamaria Furlan ospite della trasmissione Radio Anch'io sul canale Rai Radio1

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Soprattutto al Sud serve un patto tra generazioni", intervento di Annamaria Furlan, 'Il Corriere del Mezzogiorno' del 9 Dicembre 2018

    FurlanL'ultimo Rapporto Censis ha delineato un quadro decisamente preoccupante per il nostro Paese, soprattutto per le regioni del Mezzogiorno. Abbiamo visto sfiorire la ripresa economica, sono cresciute le diseguaglianze sociali e l'emarginazione, i redditi non crescono, i giovani vanno a cercare lavoro all'estero come accadeva negli anni cinquanta. Ecco perché non c'é altra strada che ripartire, con decisione e provvedimenti straordinari dalla crescita allo sviluppo.(...) Lunedì incontreremo finalmente il Presidente del Consiglio Conte. Sono tante le questioni aperte ed è sicuramente importante che il Governo abbia riconosciuto finalmente l'importanza di aprire un dialogo con il sindacato. Vogliamo discutere con il Governo senza pregiudizi, ma assumendoci le nostre responsabilità, senza fare sconti a nessuno come ha sempre fatto la Cisl nel corso della sua storia.

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Veneto. Cisl di Belluno: "In costante crescita l'occupazione nella provincia"

Belluno, 2 marzo 2018 - Dall’analisi periodica condotta dall’Ufficio Studi della Cisl Belluno Treviso e presentata oggi nella sede Cisl di Belluno dalla Segreteria della Cisl Belluno Treviso emergonono dati positivi in tema di occupazione. che risulta in costante crescita. Il 2017 si è chiuso infatti con un saldo di +875 posizioni da lavoro dipendente. Un valore positivo, ma inferiore al boom di assunzioni dei due anni precedenti. Nel bellunese si continua ad assumere, anche nell’ultimo trimestre dell’anno (picco di assunzioni in dicembre con l’avvio della stagione turistica invernale), ma i contratti sono soprattutto a tempo determinato. Nela provincia di Belluno sono stati recuperati 6.200 posti di lavoro. Il lavoro, però, è sempre più precario e a tempo: nel 2017 più del 64% dei contratti è stato a tempo determinato (un punto percentuale in più rispetto al 2016). In forte calo il numero dei contratti a tempo indeterminato: erano il 10% del totale nel 2016, si fermano al 8,7% nel 2017, confermando un trend negativo iniziato negli anni passati. Stabili invece i contratti di somministrazione.

“Il mercato del lavoro si sta riprendendo, ma è molto diverso rispetto a tempo fa - commenta il segretario generale aggiunto Rudy Roffarè -: l’occupazione è meno stabile, più precaria, con il problema di salari rimasti fermi per troppi anni e la necessità del rilancio della contrattazione aziendale. Ci preoccupano due elementi: il saldo negativo degli over 54 e la precarietà dei contratti. Problemi che vanno affrontati facendo sistema, dando vigore al tavolo sulle politiche attive avviato assieme alle altre associazioni di rappresentanza del territorio, alle quali chiediamo ancora una volta di crederci fino in fondo”.
“Le trasformazioni in corso nel mercato del lavoro - sottolinea Cinzia Bonan, segretario generale Cisl Belluno Treviso - vanno governate con un’unica e condivisa regia: il tavolo è fondamentale per dare delle linee guida funzionali ad affrontare e risolvere i problemi del gap tra la formazione scolastica e le necessità delle imprese e del mercato del lavoro dinamico ma generatore di troppa flessibilità in entrata. Purtroppo è un dato di fatto che oggi le aziende preferiscano assumere con contratti di somministrazione, anche se più costosi per le imprese, e a tempo determinato. In questo senso è importante che ci sia una fiscalità che favorisca la stabilizzazione del lavoro”.
“A prescindere dalla peculiarità del territorio che è la stagionalità - - conclude il segretario Gianni Pasian - notiamo che le imprese assumono a tempo determinato anche figure professionali di livello medio-alto e non si sentono sicure di dare garanzia sul lungo termine neppure a queste professionalità. Certamente alla fine del 2017 c’era anche l’attesa della legge di bilancio per capire l’entità degli sgravi fiscali per il 2018”.

Nel quarto trimestre 2017 si registra un saldo ampiamente positivo (1.850, complice la stagione turistica), seppur inferiore all’anno precedente (2.300 posizioni nette nel 2016). L’aumento ha interessato soprattutto le donne e tutte le età, esclusi gli over 54 che non riescono a ricollocarsi. A trainare il mercato del lavoro sono i servizi turistici (+2.650, performance legata al ciclo stagionale, ma in leggero aumento rispetto al 2016), ma anche l’istruzione (580 le posizioni nette del 2017 un po’ superiori al valore del 2016, 555), i trasporti e il magazzinaggio (480 il saldo del 2017 migliore del 2016, 450) e il commercio al dettaglio (315 unità nel 2017 di poco inferiore al 2016, 340). In calo l’agricoltura con 395 posizioni in meno, valore peggiore del 2016 pari a -370 unità. Anche l’industria mostra una ricaduta dei saldi da -1.335 del 2016 a -1.630 del 2017, spinta dalla flessione delle costruzioni (-615 il saldo del 2017 come quello registrato nel 2016), del metalmeccanico (-540 nel 2017 e -420 nel 2016) e dell’occhialeria (-300 il saldo 2017, il doppio del 2016). 

L’andamento settoriale spiega anche perché la provincia di Belluno sia divisa in due sul piano territoriale: a nord crescono Pieve di Cadore e Agordo (+3.120), a sud calano Feltre e Belluno, il cui saldo è particolarmente negativo: -745 posizioni da dipendente rispetto a -260 del 2016.
Dal punto di vista contrattuale, infine, il saldo è spinto da una crescita dei contratti a tempo determinato (3.325 il saldo al quarto trimestre 2017, nel 2016 era 2.720) e apprendistato (170, era 125 nel 2016), mentre è rallentato da una frenata più energica rispetto al 2016 dei contratti in somministrazione (da -590 a -1.100) e dal crollo del numero dei lavoratori a tempo indeterminato (-545 nel 2017, contro i -40 del 2016). Quest’ultima flessione non è tanto ascrivibile alle cessazioni (che per altro scendono del 2,8%), ma da un calo delle assunzioni e delle trasformazioni (rispettivamente -22,9% e -53,3% nel quarto trimestre 2017 rispetto allo stesso trimestre del 2016). Forte, infine, la crescita delle assunzioni con contratto a chiamata (+125,7% rispetto allo stesso periodo del 2016), con incrementi anche dei saldi: 145 nel 2016 e 315 per il 2017.

PROSSIMI EVENTI

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Manovra, trattativa finale con Bruxelles

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

Auto, sull’ecotassa governo in retromarcia

La norma approvata alla Camera con la manovra penalizza le utilitarie e premia le macchine più costose. Protestano sindacati e...

CONQUISTE DEL LAVORO

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Manovra, trattativa finale con Bruxelles

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

Auto, sull’ecotassa governo in retromarcia

La norma approvata alla Camera con la manovra penalizza le utilitarie e premia le macchine più costose. Protestano sindacati e...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa