• Lavoro  Di Maio convoca Cgil Cisl Uil su ammortizzatori e politiche attive Sbarra:

    Lavoro
    Di Maio convoca Cgil Cisl Uil su ammortizzatori e politiche attive
    Sbarra: "Segnale di attenzione alla richiesta dei sindacati confederali"

    Continua...

  • ManovraFurlan:

    Manovra
    Furlan: "Innovazione, ricerca, formazione, infrastrutture siano al centro dell'agenda di Governo"

    Continua...

  • A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil

    A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil
    "Parte la battaglia dei sindacati per il diritto ad una sanita’ piu’ efficiente ed universale”

    Continua...

  • Crollo GenovaFurlan:

    Crollo Genova
    Furlan: "Basta polemiche. Bisogna pensare al futuro di Genova e sostenere l’economia della Liguria"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Industria. Versace. Colombini: "Preoccupati per il futuro dell' occupazione e dei siti produttivi"

Roma, 25 settembre 2018 - “La Maison Versace da oggi sarà americana: è ormai lungo l’elenco di nostre imprese passate... continua

Lavoro. Furlan: "Dall’Inail bollettino di guerra. È una emergenza nazionale. Non c’è rispetto per il lavoro senza sicurezza"

 25 settembre, 2018 -  "Numeri impietosi dall’Inail: 713 morti sul lavoro nei primi 8 mesi dall’anno, 31 in più rispetto... continua

Migranti. Cisl: "Decreto sicurezza restrittivo in tema di protezione umanitaria. Aspettiamo il parere autorevole del Capo dello Stato"

Roma, 25 settembre 2018 - "Sulla legittimità costituzionale del decreto legge che accorpa le misure su immigrazione e sicurezza bisognerà... continua

Lavoro. Furlan: "Situazione grave in molte aziende. Di Maio apra confronto con sindacati confederali su ammortizzatori, e politiche attive"

Roma, 24 settembre 2018 - “Sostegno e condivisione della Cisl alla mobilitazione di Fim, Fiom e Uilm. La situazione è... continua

Ammortizzatori sociali. Sbarra: "Il Governo apra urgentemente un tavolo con il sindacato. Servono risposte per le decine di migliaia di lavoratori ad alto rischio sociale"

Roma, 23 settembre 2018 - "Sugli ammortizzatori sociali siamo ormai vicini a un pericoloso punto di non ritorno: o si... continua

Casalino. Furlan: "A nessuno è permesso minacciare ed insultare chi fa il proprio dovere al servizio del paese"

22 settembre 2018 - “I dirigenti ed i funzionari pubblici hanno bisogno di certezze e di garanzie da parte delle... continua

Labor TV

Intervento di Annamaria Furlan a RaiNews24 sulla manovra economica

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Conte ci ascolti, meno tasse sul lavoro e le pensioni". Intervista ad Annamaria Furlan, "Il Giornale" del 21 settembre 2018

    furlan2018bis21 settembre 2018. "Lavoratori dipendenti e pensionati, insieme, rappresentano oltre  il 75% del nostro erario. Da tanto tempo che, come Cisl, chiediamo una riforma fiscale amica del lavoro che agevoli le imprese che investono in occupazione e in ricerca. Allo stesso modo, chiediamo un fisco meno pesante sulle buste paga dei lavoratori e sulle pensioni  degli anziani. Credo che la manvora debba dare un segnale chiaro per mettere la crescita al centro: si può fare un progetto per tappe".  E alla domanda sul superamento della legge Fornero  con l'introduzione di quota 100, Furlan risponde "Quota 100 con 62 anni di età pensionabile e 41 anni o 41 e mezzo di contrbuti come secondo canale di uscita è una buona base di partenza che il Governo deve discutere con le parti sociali. Ci sono due aspetti da risolvere: creare una pensione di garanzia per i giovani e garantire un'uscita alle donne, soprattutto del Mezzogiorno, che non riescono ad arrivare a 38 anni di contrbuti". (...) "Mi auguro che si possa aprire un confronto, ma ormai Conte ha superato i tre mesi dall'insediamento e non ha mai incontrato le parti sociali. La Legge di Bilancio sarebbe una buona opportunità".

FOCUS

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Veneto. Cisl di Belluno: "In costante crescita l'occupazione nella provincia"

Belluno, 2 marzo 2018 - Dall’analisi periodica condotta dall’Ufficio Studi della Cisl Belluno Treviso e presentata oggi nella sede Cisl di Belluno dalla Segreteria della Cisl Belluno Treviso emergonono dati positivi in tema di occupazione. che risulta in costante crescita. Il 2017 si è chiuso infatti con un saldo di +875 posizioni da lavoro dipendente. Un valore positivo, ma inferiore al boom di assunzioni dei due anni precedenti. Nel bellunese si continua ad assumere, anche nell’ultimo trimestre dell’anno (picco di assunzioni in dicembre con l’avvio della stagione turistica invernale), ma i contratti sono soprattutto a tempo determinato. Nela provincia di Belluno sono stati recuperati 6.200 posti di lavoro. Il lavoro, però, è sempre più precario e a tempo: nel 2017 più del 64% dei contratti è stato a tempo determinato (un punto percentuale in più rispetto al 2016). In forte calo il numero dei contratti a tempo indeterminato: erano il 10% del totale nel 2016, si fermano al 8,7% nel 2017, confermando un trend negativo iniziato negli anni passati. Stabili invece i contratti di somministrazione.

“Il mercato del lavoro si sta riprendendo, ma è molto diverso rispetto a tempo fa - commenta il segretario generale aggiunto Rudy Roffarè -: l’occupazione è meno stabile, più precaria, con il problema di salari rimasti fermi per troppi anni e la necessità del rilancio della contrattazione aziendale. Ci preoccupano due elementi: il saldo negativo degli over 54 e la precarietà dei contratti. Problemi che vanno affrontati facendo sistema, dando vigore al tavolo sulle politiche attive avviato assieme alle altre associazioni di rappresentanza del territorio, alle quali chiediamo ancora una volta di crederci fino in fondo”.
“Le trasformazioni in corso nel mercato del lavoro - sottolinea Cinzia Bonan, segretario generale Cisl Belluno Treviso - vanno governate con un’unica e condivisa regia: il tavolo è fondamentale per dare delle linee guida funzionali ad affrontare e risolvere i problemi del gap tra la formazione scolastica e le necessità delle imprese e del mercato del lavoro dinamico ma generatore di troppa flessibilità in entrata. Purtroppo è un dato di fatto che oggi le aziende preferiscano assumere con contratti di somministrazione, anche se più costosi per le imprese, e a tempo determinato. In questo senso è importante che ci sia una fiscalità che favorisca la stabilizzazione del lavoro”.
“A prescindere dalla peculiarità del territorio che è la stagionalità - - conclude il segretario Gianni Pasian - notiamo che le imprese assumono a tempo determinato anche figure professionali di livello medio-alto e non si sentono sicure di dare garanzia sul lungo termine neppure a queste professionalità. Certamente alla fine del 2017 c’era anche l’attesa della legge di bilancio per capire l’entità degli sgravi fiscali per il 2018”.

Nel quarto trimestre 2017 si registra un saldo ampiamente positivo (1.850, complice la stagione turistica), seppur inferiore all’anno precedente (2.300 posizioni nette nel 2016). L’aumento ha interessato soprattutto le donne e tutte le età, esclusi gli over 54 che non riescono a ricollocarsi. A trainare il mercato del lavoro sono i servizi turistici (+2.650, performance legata al ciclo stagionale, ma in leggero aumento rispetto al 2016), ma anche l’istruzione (580 le posizioni nette del 2017 un po’ superiori al valore del 2016, 555), i trasporti e il magazzinaggio (480 il saldo del 2017 migliore del 2016, 450) e il commercio al dettaglio (315 unità nel 2017 di poco inferiore al 2016, 340). In calo l’agricoltura con 395 posizioni in meno, valore peggiore del 2016 pari a -370 unità. Anche l’industria mostra una ricaduta dei saldi da -1.335 del 2016 a -1.630 del 2017, spinta dalla flessione delle costruzioni (-615 il saldo del 2017 come quello registrato nel 2016), del metalmeccanico (-540 nel 2017 e -420 nel 2016) e dell’occhialeria (-300 il saldo 2017, il doppio del 2016). 

L’andamento settoriale spiega anche perché la provincia di Belluno sia divisa in due sul piano territoriale: a nord crescono Pieve di Cadore e Agordo (+3.120), a sud calano Feltre e Belluno, il cui saldo è particolarmente negativo: -745 posizioni da dipendente rispetto a -260 del 2016.
Dal punto di vista contrattuale, infine, il saldo è spinto da una crescita dei contratti a tempo determinato (3.325 il saldo al quarto trimestre 2017, nel 2016 era 2.720) e apprendistato (170, era 125 nel 2016), mentre è rallentato da una frenata più energica rispetto al 2016 dei contratti in somministrazione (da -590 a -1.100) e dal crollo del numero dei lavoratori a tempo indeterminato (-545 nel 2017, contro i -40 del 2016). Quest’ultima flessione non è tanto ascrivibile alle cessazioni (che per altro scendono del 2,8%), ma da un calo delle assunzioni e delle trasformazioni (rispettivamente -22,9% e -53,3% nel quarto trimestre 2017 rispetto allo stesso trimestre del 2016). Forte, infine, la crescita delle assunzioni con contratto a chiamata (+125,7% rispetto allo stesso periodo del 2016), con incrementi anche dei saldi: 145 nel 2016 e 315 per il 2017.

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Sciopero Unicoop Tirreno, il lavoro non è in offerta

Stop domani dei 5mila dipendenti sostenuti da Filcams, Fisascat e Uiltucs dopo l’annuncio di un piano industriale che...

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

CONQUISTE DEL LAVORO

Sciopero Unicoop Tirreno, il lavoro non è in offerta

Stop domani dei 5mila dipendenti sostenuti da Filcams, Fisascat e Uiltucs dopo l’annuncio di un piano industriale che...

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa