Emilia Romagna. Fim Cisl: "Bene investimenti Magneti Marelli"

Bologna, 7 marzo 2018. Nella giornata di oggi i è svolto, presso lo stabilimento Magneti Marelli di Crevalcore (Bo), l'incontro con la Direzione aziendale e le organizzazioni sindacali firmatarie il CCSL (contratto collettivo specifico di primo livello Gruppo Fca) . Presente insieme ai segretari della Fim Cisl Area metropolitana bolognese, Raffaele Apetino coordinatore nazionale del settore auto Fim Cisl Nazionale. Per Apetino: "durante la seconda parte del 2017 l'azienda ha adottato iniziative importanti frutto delle trattative sindacali serrate che abbiamo messo in campo negli ultimi tre anni. Trattative che hanno reso possibile il recupero di efficienza e la risoluzione di problematiche inerenti l'organizzazione del lavoro". "Per rendere attuabili le prospettive di aumento di volumi e per tutelare qualità e produttività, sono stati garantiti dall'azienda - altri 1,2 milioni di investimenti in macchinari per il reparto di fonderia e sono previste dalle 9 alle 15 nuove assunzioni. Tutto ciò arriva dopo tre anni in cui sono stati fatti investimenti e in cui si è vista la trasformazione dello stabilimento di Crevalcore, che è passato da 291 lavoratori (marzo 2015) a 364 (marzo 2018), una variazione frutto di 73 assunzioni a tempo indeterminato, pari al 25% dell'incremento occupazionale , resa possibile grazie ai 18 turni". "Resta inteso che oltre ad esprimere il nostro giudizio positivo in merito agli investimenti, abbiamo preteso e concordato incontri di verifica all'interno dello stabilimento e l'immediata presentazione del piano industriale del Gruppo, affinché si possa aprire una discussione di merito sulla trasformazione del settore auto che va sempre più nella direzione dell'ibrido e dell'elettrico".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.