• Manovra Furlan:

    Manovra
    Furlan: "Dal Presidente Conte molta attenzione sulle proposte del sindacato"

    Continua...

  • Rapporto CensisFurlan:

    Rapporto Censis
    Furlan: "Delinea il quadro di un paese che non cresce e non crede piu’ nel suo futuro"

    Continua...

  • Congresso Ituc Furlan:

    Congresso Ituc
    Furlan: "Serve un nuovo modello di produzione ma globalizzando anche i diritti delle persone"

    Continua...

  • L’appello del mondo cattolico

    L’appello del mondo cattolico
    "Costruiamo una vera Europa unita delle persone, del lavoro e della crescita"

    Continua...

  • FcaFurlan:

    Fca
    Furlan: "I nuovi investimenti di 5 miliardi
    annunciati dal Gruppo, una buona notizia
    per i lavoratori e per tutto il sistema - paese"

    Continua...

  • Infrastrutture Furlan:

    Infrastrutture
    Furlan: "Indispensabili per il futuro del nostro Paese e delle nostre imprese"

    Continua...

  • Pubblico Impiego Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan:

    Pubblico Impiego
    Ecco le proposte di Cgil, Cisl, Uil per cambiare la legge di bilancio. Furlan: "Contratto, assunzioni, piu’ risorse e piu’ valore al lavoro pubblico"

    Continua...

  • ManovraCgil, Cisl, Uil:

    Manovra
    Cgil, Cisl, Uil: "Inadeguata e carente di una visione del Paese. Al via le assemblee nei luoghi di lavoro con le controproposte del sindacato”

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Migranti. Ocmin: "Uno sbaglio non ratificare il "Global Contact""

Roma, 11 dicembre 2018. “Per Il nostro Governo l’assenza alla Conferenza delle Nazioni Unite di Marrakech (Marocco) in cui circa... continua

Manovra. Furlan: "Le grandi opere non sono un tabù ma servono per la competitività ed il cambiamento del paese"

Roma, 11 dicembre 2018 -  "In Francia ci sono un mix di cause che hanno provocato gli avvenimenti di queste... continua

Manovra. Furlan: "Domani da Conte ci aspettiamo ascolto serio"

9 dicembre2018 - "Finalmente domani per la prima volta il Presidente del Consiglio, Conte, ci darà la possibilità di incontrarlo... continua

Discoteca Corinaldo. Furlan:"Tragedia che addolora tutte le famiglie italiane"

 8 dicembre 2019 - "La tragedia assurda della discoteca di Corinaldo addolora tutte le famiglie italiane. Siamo vicini a chi... continua

Prostituzione. Furlan: "Comunità Papa Giovanni XXIII esempio di impegno concreto contro la tratta delle donne"

Roma 7 dicembre 2018 -  “Auguri alla Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata cinquanta anni fa da Don Oreste Benzi, che... continua

Labor TV

Annamaria Furlan ospite della trasmissione Radio Anch'io sul canale Rai Radio1

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Soprattutto al Sud serve un patto tra generazioni", intervento di Annamaria Furlan, 'Il Corriere del Mezzogiorno' del 9 Dicembre 2018

    FurlanL'ultimo Rapporto Censis ha delineato un quadro decisamente preoccupante per il nostro Paese, soprattutto per le regioni del Mezzogiorno. Abbiamo visto sfiorire la ripresa economica, sono cresciute le diseguaglianze sociali e l'emarginazione, i redditi non crescono, i giovani vanno a cercare lavoro all'estero come accadeva negli anni cinquanta. Ecco perché non c'é altra strada che ripartire, con decisione e provvedimenti straordinari dalla crescita allo sviluppo.(...) Lunedì incontreremo finalmente il Presidente del Consiglio Conte. Sono tante le questioni aperte ed è sicuramente importante che il Governo abbia riconosciuto finalmente l'importanza di aprire un dialogo con il sindacato. Vogliamo discutere con il Governo senza pregiudizi, ma assumendoci le nostre responsabilità, senza fare sconti a nessuno come ha sempre fatto la Cisl nel corso della sua storia.

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. Castellucci (Cisl): "Giovani al centro del futuro di Brindisi e del territorio da realizzare "

Brindisi, 13 aprile 2018. La questione delle elezioni Amministrative 2018, che il 10 giugno p.v. vedranno anche i cittadini di Brindisi e di alcuni Comuni del territorio tornare al voto, merita da parte dei Candidati di tutte le forze politiche enunciazioni di proposte credibili, in grado cioè di essere realizzate; e di progetti concreti, fattibili, predisposti ad orientare strutturalmente il futuro sociale, economico, produttivo, occupazionale, culturale della Città capoluogo e gli ineludibili riflessi sul territorio. La Cisl unitariamente alle proprie categorie e alle altre confederazioni brindisine ha, nel tempo, elaborato proposte in tal senso, sotto il titolo di Vertenza Brindisi – a sostegno della quale sono state raccolta tantissime firme di concittadini - forti anche della consapevolezza che la grande trasformazione del lavoro, tra robotizzazione e digitalizzazione, chiederà soprattutto alle realtà del Mezzogiorno di guardare con attenzione alle nuove forme che il lavoro sta assumendo per l’innesto di nuove tecnologie, che richiedono competenze nuove, in particolar modo in termini formativi e di conoscenze. Ecco la nuova frontiera con cui quegli stessi giovani che finora sono stati fortemente penalizzati da un mercato del lavoro che negli ultimi anni li ha tenuti di frequente ai margini, devono misurarsi; ed essi saranno vincenti se al pari di loro saprà misurarsi su questi temi la politica in generale, le Amministrazioni cittadine in particolare. Ciò sarà possibile con il dialogo sociale, programmando vere sinergie, sollecitando la corresponsabilità di tutti gli attori sociali ed istituzionali, dando corpo ad una ripartenza della partecipazione democratica capace di attribuire nuova credibilità alla politica brindisina. E non sarà ininfluente sentire o non sentir parlare dai Candidati sull’opportunità di un Tavolo Interistituzionale per Brindisi, a nostro avviso strumento del Governo con le Istituzioni decentrate, per riportare a sistema finanziamenti già stanziati e da assegnare o a rischio di non essere spesi. Potrà essere, questo – come avvenuto altrove - un canale di risorse persino aggiuntive per prefigurare la salvaguardia ed la resa sostenibilità dei sistemi industriali chimico, aeronautico, farmaceutico, energetico, ecc. – diretto, appalto, indotto – considerati strategici per il Paese, di assoluta eccellenza ma capaci di generare anche prospettive di sviluppo aggiuntivo nei settori cui quest’area è vocata: portualità, logistica, turismo, commercio, agricoltura, artigianato, industria del mare, tradizioni, Università, ecc. L’impegno del territorio sarà quello di coniugare, contestualmente e necessariamente, occupazione con ambiente, salute e sicurezza. Necessita, allora, rilanciare e valorizzare sempre più la Cittadella della Ricerca, bene comune di un’area vasta  non solo provinciale, che deve giocare per il prossimo futuro, un ruolo sempre più strategico. Non vogliamo più che si venga penalizzati o sfavoriti, così come accaduto per l’esito negativo della sua candidatura ad ospitare la Divertor Tokamak Test facility (DTT), il Centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare. Politica, istituzioni locali e regionali, corpi intermedi della società: siamo tutti chiamati a fare sistema, a valorizzare le strutture di eccellenza e quindi a recuperare il prestigio storicamente riconosciuto a Brindisi in modo da ricreare, sempre più, opportunità di crescita e di progresso. Altrettanto, non irrilevante sarà valutare da parte dei Candidati proposte per il rilancio del territorio, facendo sistema e creando rete anche con i territori vicini, a partire dalle prospettive di sviluppo correlate sia alla Zona Economica Speciale (Zes) che al sistema infrastrutturale, a quello portuale, ricettivo e alla Rete aeroportuale pugliese. Peraltro, non meno importante per Brindisi e provincia, è la riorganizzazione delle politiche sociali e socio-sanitarie, il superamento della carenza di rete dei servizi e la rivisitazione del piano di riordino ospedaliero regionale, fortemente penalizzante per questo territorio. Tali questioni meritano centralità nell’Agenda della politica locale, territoriale e regionale in particola modo,  riconoscendo ad esse pari dignità con le proposte di crescita economica e sociale. Ineludibile sarà garantire il diritto di ogni persona, in particolare di tanti anziane e delle fasce più deboli socialmente, a vivere con dignità, in modo autonomo e libero di ricevere un’assistenza di qualità, nel proprio ambiente di vita e di relazioni sociali e affettive. Il processo in corso con il progetto Industria 4.0, in particolare nel Mezzogiorno, induce tutti a dover credere ed investire, anche attraverso il mondo accademico e la scuola, nei nuovi mestieri e, dunque, a riorientare i giovani studenti verso corsi di laurea con chiari sbocchi occupazionali, nonché a programmare l’istruzione e la formazione continua con la consapevolezza che la carenza di competenze costituisce in forma determinante a frenare l’occupazione di qualità e a non evitare l’esodo per studio e lavoro, in particolar modo dei giovani. Per ottenere tutto questo, non sarà irrilevante il buon funzionamento della macchina amministrativa, per cui alle Autonomie locali è anche ascritta la missione di renderla funzionale compiutamente con la consapevolezza che molto dello sviluppo e del progresso civile, sociale ed economico passano da pubbliche amministrazioni efficienti e non subordinate a farraginosità burocratiche. Abbiamo di recente condiviso l’appello del questore Dott. Maurizio Masciopinto, lanciato in occasione della Festa della Polizia a Brindisi, riferito al recupero di “valori come lealtà, giustizia, onore e disciplina”, convinti anche noi, come Cisl, che per una società solidaristica, civile e rispettosa delle regole, è necessario promuovere in maniera costante e instancabile una legalità sempre più diffusa a tutti i livelli, partendo dalle scuole, così come sta avvenendo, da parte delle stesse forze dell’ordine. Altro segnale importante, delle ultime settimane, che merita attenzione ed ascolto, in quanto espressione di legame e attaccamento al territorio, quello di alcuni giovani brindisini che hanno deciso di confrontarsi su come imprimere un cambiamento e metterci la faccia, immaginando e desiderando un futuro anche politico, economico e sociale realmente diverso per la Città rispetto anche al recente passato. La Cisl, a tutti i livelli dell’organizzazione, è da sempre al fianco dei giovani e ne riconosce il coraggio. E’ anche su questo patrimonio che va costruito passo dopo passo il futuro di Brindisi e del suo territorio, cogliendo, implementando e portando a sistema l’impegno di tutti.                                                                                            

PROSSIMI EVENTI

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Manovra, trattativa finale con Bruxelles

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

Auto, sull’ecotassa governo in retromarcia

La norma approvata alla Camera con la manovra penalizza le utilitarie e premia le macchine più costose. Protestano sindacati e...

CONQUISTE DEL LAVORO

Gilet gialli, cosa c'è dietro l'utopia barricadera

I sindacati francesi ribadiscono il loro no alle violenze, ma accusano l'Eliseo di aver lasciato crescere la rabbia ed il...

Manovra, trattativa finale con Bruxelles

Il premier Giuseppe Conte: questa legge di bilancio è coerente, fondamentale il dialogo con la Ue. Il ministro dell’Economia, Giuseppe...

Roma, raccolta rifiuti a rischio dopo l’incendio al Tmb Salario

Cisl e Fit di Roma chiedono all’Amministrazione comunale di trovare insieme una soluzione per una gestione efficiente dei rifiuti che...

Il cambiamento non c’è, italiani delusi e incattiviti

Rapporto sulla situazione sociale. Il direttore generale Valerii: lavoro vera emergenza. Diminuisce potere d’acquisto, aumentano le diseguaglianze. Furlan: il Paese...

Auto, sull’ecotassa governo in retromarcia

La norma approvata alla Camera con la manovra penalizza le utilitarie e premia le macchine più costose. Protestano sindacati e...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa