• Lavoro  Di Maio convoca Cgil Cisl Uil su ammortizzatori e politiche attive Sbarra:

    Lavoro
    Di Maio convoca Cgil Cisl Uil su ammortizzatori e politiche attive
    Sbarra: "Segnale di attenzione alla richiesta dei sindacati confederali"

    Continua...

  • ManovraFurlan:

    Manovra
    Furlan: "Innovazione, ricerca, formazione, infrastrutture siano al centro dell'agenda di Governo"

    Continua...

  • A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil

    A Salerno l'Assemblea nazionale di Cgil Cisl Uil
    "Parte la battaglia dei sindacati per il diritto ad una sanita’ piu’ efficiente ed universale”

    Continua...

  • Crollo GenovaFurlan:

    Crollo Genova
    Furlan: "Basta polemiche. Bisogna pensare al futuro di Genova e sostenere l’economia della Liguria"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Industria. Versace. Colombini: "Preoccupati per il futuro dell' occupazione e dei siti produttivi"

Roma, 25 settembre 2018 - “La Maison Versace da oggi sarà americana: è ormai lungo l’elenco di nostre imprese passate... continua

Lavoro. Furlan: "Dall’Inail bollettino di guerra. È una emergenza nazionale. Non c’è rispetto per il lavoro senza sicurezza"

 25 settembre, 2018 -  "Numeri impietosi dall’Inail: 713 morti sul lavoro nei primi 8 mesi dall’anno, 31 in più rispetto... continua

Migranti. Cisl: "Decreto sicurezza restrittivo in tema di protezione umanitaria. Aspettiamo il parere autorevole del Capo dello Stato"

Roma, 25 settembre 2018 - "Sulla legittimità costituzionale del decreto legge che accorpa le misure su immigrazione e sicurezza bisognerà... continua

Lavoro. Furlan: "Situazione grave in molte aziende. Di Maio apra confronto con sindacati confederali su ammortizzatori, e politiche attive"

Roma, 24 settembre 2018 - “Sostegno e condivisione della Cisl alla mobilitazione di Fim, Fiom e Uilm. La situazione è... continua

Ammortizzatori sociali. Sbarra: "Il Governo apra urgentemente un tavolo con il sindacato. Servono risposte per le decine di migliaia di lavoratori ad alto rischio sociale"

Roma, 23 settembre 2018 - "Sugli ammortizzatori sociali siamo ormai vicini a un pericoloso punto di non ritorno: o si... continua

Casalino. Furlan: "A nessuno è permesso minacciare ed insultare chi fa il proprio dovere al servizio del paese"

22 settembre 2018 - “I dirigenti ed i funzionari pubblici hanno bisogno di certezze e di garanzie da parte delle... continua

Labor TV

Intervento di Annamaria Furlan a RaiNews24 sulla manovra economica

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • "Conte ci ascolti, meno tasse sul lavoro e le pensioni". Intervista ad Annamaria Furlan, "Il Giornale" del 21 settembre 2018

    furlan2018bis21 settembre 2018. "Lavoratori dipendenti e pensionati, insieme, rappresentano oltre  il 75% del nostro erario. Da tanto tempo che, come Cisl, chiediamo una riforma fiscale amica del lavoro che agevoli le imprese che investono in occupazione e in ricerca. Allo stesso modo, chiediamo un fisco meno pesante sulle buste paga dei lavoratori e sulle pensioni  degli anziani. Credo che la manvora debba dare un segnale chiaro per mettere la crescita al centro: si può fare un progetto per tappe".  E alla domanda sul superamento della legge Fornero  con l'introduzione di quota 100, Furlan risponde "Quota 100 con 62 anni di età pensionabile e 41 anni o 41 e mezzo di contrbuti come secondo canale di uscita è una buona base di partenza che il Governo deve discutere con le parti sociali. Ci sono due aspetti da risolvere: creare una pensione di garanzia per i giovani e garantire un'uscita alle donne, soprattutto del Mezzogiorno, che non riescono ad arrivare a 38 anni di contrbuti". (...) "Mi auguro che si possa aprire un confronto, ma ormai Conte ha superato i tre mesi dall'insediamento e non ha mai incontrato le parti sociali. La Legge di Bilancio sarebbe una buona opportunità".

FOCUS

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

tesseramento 2018 orizzontale nologo lowres

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. Castellucci (Cisl): "Giovani al centro del futuro di Brindisi e del territorio da realizzare "

Brindisi, 13 aprile 2018. La questione delle elezioni Amministrative 2018, che il 10 giugno p.v. vedranno anche i cittadini di Brindisi e di alcuni Comuni del territorio tornare al voto, merita da parte dei Candidati di tutte le forze politiche enunciazioni di proposte credibili, in grado cioè di essere realizzate; e di progetti concreti, fattibili, predisposti ad orientare strutturalmente il futuro sociale, economico, produttivo, occupazionale, culturale della Città capoluogo e gli ineludibili riflessi sul territorio. La Cisl unitariamente alle proprie categorie e alle altre confederazioni brindisine ha, nel tempo, elaborato proposte in tal senso, sotto il titolo di Vertenza Brindisi – a sostegno della quale sono state raccolta tantissime firme di concittadini - forti anche della consapevolezza che la grande trasformazione del lavoro, tra robotizzazione e digitalizzazione, chiederà soprattutto alle realtà del Mezzogiorno di guardare con attenzione alle nuove forme che il lavoro sta assumendo per l’innesto di nuove tecnologie, che richiedono competenze nuove, in particolar modo in termini formativi e di conoscenze. Ecco la nuova frontiera con cui quegli stessi giovani che finora sono stati fortemente penalizzati da un mercato del lavoro che negli ultimi anni li ha tenuti di frequente ai margini, devono misurarsi; ed essi saranno vincenti se al pari di loro saprà misurarsi su questi temi la politica in generale, le Amministrazioni cittadine in particolare. Ciò sarà possibile con il dialogo sociale, programmando vere sinergie, sollecitando la corresponsabilità di tutti gli attori sociali ed istituzionali, dando corpo ad una ripartenza della partecipazione democratica capace di attribuire nuova credibilità alla politica brindisina. E non sarà ininfluente sentire o non sentir parlare dai Candidati sull’opportunità di un Tavolo Interistituzionale per Brindisi, a nostro avviso strumento del Governo con le Istituzioni decentrate, per riportare a sistema finanziamenti già stanziati e da assegnare o a rischio di non essere spesi. Potrà essere, questo – come avvenuto altrove - un canale di risorse persino aggiuntive per prefigurare la salvaguardia ed la resa sostenibilità dei sistemi industriali chimico, aeronautico, farmaceutico, energetico, ecc. – diretto, appalto, indotto – considerati strategici per il Paese, di assoluta eccellenza ma capaci di generare anche prospettive di sviluppo aggiuntivo nei settori cui quest’area è vocata: portualità, logistica, turismo, commercio, agricoltura, artigianato, industria del mare, tradizioni, Università, ecc. L’impegno del territorio sarà quello di coniugare, contestualmente e necessariamente, occupazione con ambiente, salute e sicurezza. Necessita, allora, rilanciare e valorizzare sempre più la Cittadella della Ricerca, bene comune di un’area vasta  non solo provinciale, che deve giocare per il prossimo futuro, un ruolo sempre più strategico. Non vogliamo più che si venga penalizzati o sfavoriti, così come accaduto per l’esito negativo della sua candidatura ad ospitare la Divertor Tokamak Test facility (DTT), il Centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare. Politica, istituzioni locali e regionali, corpi intermedi della società: siamo tutti chiamati a fare sistema, a valorizzare le strutture di eccellenza e quindi a recuperare il prestigio storicamente riconosciuto a Brindisi in modo da ricreare, sempre più, opportunità di crescita e di progresso. Altrettanto, non irrilevante sarà valutare da parte dei Candidati proposte per il rilancio del territorio, facendo sistema e creando rete anche con i territori vicini, a partire dalle prospettive di sviluppo correlate sia alla Zona Economica Speciale (Zes) che al sistema infrastrutturale, a quello portuale, ricettivo e alla Rete aeroportuale pugliese. Peraltro, non meno importante per Brindisi e provincia, è la riorganizzazione delle politiche sociali e socio-sanitarie, il superamento della carenza di rete dei servizi e la rivisitazione del piano di riordino ospedaliero regionale, fortemente penalizzante per questo territorio. Tali questioni meritano centralità nell’Agenda della politica locale, territoriale e regionale in particola modo,  riconoscendo ad esse pari dignità con le proposte di crescita economica e sociale. Ineludibile sarà garantire il diritto di ogni persona, in particolare di tanti anziane e delle fasce più deboli socialmente, a vivere con dignità, in modo autonomo e libero di ricevere un’assistenza di qualità, nel proprio ambiente di vita e di relazioni sociali e affettive. Il processo in corso con il progetto Industria 4.0, in particolare nel Mezzogiorno, induce tutti a dover credere ed investire, anche attraverso il mondo accademico e la scuola, nei nuovi mestieri e, dunque, a riorientare i giovani studenti verso corsi di laurea con chiari sbocchi occupazionali, nonché a programmare l’istruzione e la formazione continua con la consapevolezza che la carenza di competenze costituisce in forma determinante a frenare l’occupazione di qualità e a non evitare l’esodo per studio e lavoro, in particolar modo dei giovani. Per ottenere tutto questo, non sarà irrilevante il buon funzionamento della macchina amministrativa, per cui alle Autonomie locali è anche ascritta la missione di renderla funzionale compiutamente con la consapevolezza che molto dello sviluppo e del progresso civile, sociale ed economico passano da pubbliche amministrazioni efficienti e non subordinate a farraginosità burocratiche. Abbiamo di recente condiviso l’appello del questore Dott. Maurizio Masciopinto, lanciato in occasione della Festa della Polizia a Brindisi, riferito al recupero di “valori come lealtà, giustizia, onore e disciplina”, convinti anche noi, come Cisl, che per una società solidaristica, civile e rispettosa delle regole, è necessario promuovere in maniera costante e instancabile una legalità sempre più diffusa a tutti i livelli, partendo dalle scuole, così come sta avvenendo, da parte delle stesse forze dell’ordine. Altro segnale importante, delle ultime settimane, che merita attenzione ed ascolto, in quanto espressione di legame e attaccamento al territorio, quello di alcuni giovani brindisini che hanno deciso di confrontarsi su come imprimere un cambiamento e metterci la faccia, immaginando e desiderando un futuro anche politico, economico e sociale realmente diverso per la Città rispetto anche al recente passato. La Cisl, a tutti i livelli dell’organizzazione, è da sempre al fianco dei giovani e ne riconosce il coraggio. E’ anche su questo patrimonio che va costruito passo dopo passo il futuro di Brindisi e del suo territorio, cogliendo, implementando e portando a sistema l’impegno di tutti.                                                                                            

CONQUISTE DEL LAVORO

copertina_conquiste_del_lavoro

Sciopero Unicoop Tirreno, il lavoro non è in offerta

Stop domani dei 5mila dipendenti sostenuti da Filcams, Fisascat e Uiltucs dopo l’annuncio di un piano industriale che...

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

CONQUISTE DEL LAVORO

Sciopero Unicoop Tirreno, il lavoro non è in offerta

Stop domani dei 5mila dipendenti sostenuti da Filcams, Fisascat e Uiltucs dopo l’annuncio di un piano industriale che...

Uni Global Union, accordo globale per i lavoratori Bnp Paribas

Congedo parentale retribuito, assicurazione sulla salute e sulla vita, libertà sindacali, severi controlli anti-molestie: sono alcuni dei punti chiave dell'intesa...

Il Pil 2017 rivisto al rialzo a +1,6%, il deficit al 2,4%

Lavoro, Furlan (Cisl): reddito di cittadinanza non deve essere solo sussidio. Manovra, il ministro dell’economia Tria: parlare di pace fiscale...

Premio Ferrero, dolce risultato

Sono oltre 2mila euro ad entrare nelle buste paga dei 6mila dipendenti del colosso dolciario.A siglare il rinnovo dell’accordo la...

Auto, l’estate mette le ali al mercato Ue

Bene luglio, ma il boom è ad agosto: + 30%. A spingere gli acquisti le nuove regole sull’omologazionein vigore...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa