• RegioniFurlan:

    Regioni
    Furlan: "L'Autonomia differenziata non può prescindere dalla solidarietà nazionale"

    Continua...

  • SindacatoSebastiano Cappuccio eletto nuovo segretario generale della Cisl Sicilia. Furlan:

    Sindacato
    Sebastiano Cappuccio eletto nuovo segretario generale della Cisl Sicilia. Furlan: "Il Sud, drammaticamente dimenticato dal Governo"

    Continua...

  • Imponente manifestazione a Roma di Cgil Cisl Uil Furlan:

    Imponente manifestazione a Roma di Cgil Cisl Uil
    Furlan: "Ora il governo esca dalla realtà virtuale e si confronti con il sindacato"

    Continua...

  • VenezuelaFurlan:

    Venezuela
    Furlan: "Fare proprio l'appello del Presidente Mattarella
    perchè l'Italia si schieri per la democrazia"

    Continua...

  • Sea Watch Raggiunto accordo in sede europeaFurlan: “Far sbarcare i  47 migranti,  un atto di buon senso e di responsabilità”

    Sea Watch
    Raggiunto accordo in sede europea
    Furlan: “Far sbarcare i 47 migranti, un atto di buon senso e di responsabilità”

    Continua...

  • Sindacato Furlan:

    Sindacato
    Furlan: "Cisl primo sindacato nel comparto istruzione e funzioni centrali P.A. Ottimi risultati in tutti i settori del Pubblico Impiego"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Inps. Ganga: "Preoccupante il ritardo del Governo sulla scelta dei vertici dell’istituto"

18 febbraio 2019 - “E’ davvero un fatto preoccupante che il Governo non abbia ancora nominato i vertici dell’Inps e... continua

Immigrati. Furlan: "Una vergogna la morte di un altro bracciante nel rogo di San Ferdinando"

17 febbraio 2019 - ‪“È una vergogna la tragica morte di Moussa Ba, un altro bracciante bruciato nel ghetto di San... continua

Alitalia, Furlan: "Attendiamo di vedere le carte. Serve un piano industriale che garantisca i livelli occupazionali"

Napoli, 15 febbraio 2019 - "La garanzia sui livelli occupazionali la deve dare un piano industriale che dia prospettive all'azienda... continua

Lavoro. Furlan: "Serve una alleanza nella società per dare un futuro ai giovani oggi preda della criminalità"

Napoli, 15 febbraio 2019 - “Questa è la generazione dei giovani che non hanno speranza di vivere meglio, di migliorare... continua

Infrastrutture. Viadotto E45, Cgil, Cisl, Uil: "Ancora pesantissimi disagi per imprese e lavoratori"

Roma,15 febbraio 2019  “Dopo quasi un mese di blocco totale della E45, la parziale riapertura al traffico leggero affievolisce, ma... continua

Labor TV

#FuturoalLavoro - Intervento di Annamaria Furlan alla Manifestazione del 9 febbraio a Roma

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • Articolo di Annamaria Furlan su diseguaglianze sociali "Il Dubbio" e intervista su Manifestazione 9 febbraio "Avvenire" 8 febbraio 2019

    b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_20150414_110016_97CCCA88.jpg""Domani saremo in piazza per dare una scossa, questa manovra blocca il paese. E' tutto molto chiaro ciò che sta accadendo,  calano la produzione industriale e gli investimenti, le cose vanno male e questa legge di bilancio non riesce a rilanciare l'economia del paese nonstante l'ottimismo immotivato del Governo. I report sull'economia italiana sono preoccupanti e il sindacato non può non essere in prima fila e battersi per un cambio di rotta. I sacrifici che gli italiani hanno fatto in questi anni di grossa crisi non possono essere buttati al vento. Per questi motivi domani saremo in piazza con migliaia di lavoratori, pensionati, donne, immigrati e tanti giovani di tutte le regioni d'Italia, per dire che il futuro del paese si costruisce con il lavoro".

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

Tesseramento 2019

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Toscana. Non autosufficienza. Presentato stamani a Firenze il Rapporto annuale Fnp Cisl sulla capacità di presa in carico del sistema nella regione

Firenze, 21 Giugno 2018 - E' stata presentata stamani a Firenze nel corso di un incontro nella sede della Cisl Toscana, la ricerca sulla capacità di presa in carico nella regione delle persone anziane non autosufficienti. Lo studio realizzato dalla Fnp-Cisl Toscana in collaborazione con la Fondazione Zancan, arrivato quest’anno alla quarta edizione, parte da un monitoraggio, in 23 zone-distretto della Toscana, relativo all’attuazione della Legge regionale sulla non autosufficienza, In una scala tra 0 e 1 (dove 1 rappresenta il risultato migliore), quella della Valdichiana Aretina è la zona-distretto toscana con la maggiore capacità di presa in carico delle persone anziane non autosufficienti, arrivando ad un punteggio di 0,62, seguita da Alta Valdelsa (0,61) e Valdarno Inferiore (0,6); bene anche Amiata Senese-Val d’Orcia, Colline Metallifere, Mugello, Senese (tutte a 0,58) e Valle del Serchio (0,57). La zona meno performante è quella Livornese (0,36), mentre poco meglio fanno Apuane e Colline dell’Albegna (entrambe 0,4). Poco sopra la zona Fiorentina (0,42), che però è tra quelle che migliora di più rispetto a due anni fa (era a 0,3).
La ricerca è stata presentata stamani a Firenze nel corso di un incontro nella sede della Cisl Toscana a cui hanno preso parte l’assessore regionale alla sanità e welfare Stefania Saccardi, il segretario generale nazionale della Fnp Ermenegildo Bonfanti, Sergio Chienni presidente della Conferenza dei sindaci del Valdarno, Andrea Francalanci direttore Società della salute Firenze, Giuseppe Gugliotti presidente della Società della salute senese, Francesca Ricci della Segreteria Cisl Toscana, Mauro Scotti segretario generale Fnp Toscana, Tiziano Vecchiato, direttore Fondazione Zancan.
La ricerca valuta anche le variazioni nel ranking 2017 rispetto al 2015 e mentre 7 zone migliorano (Firenze e Fiorentina Nord-Ovest, Valdichiana Aretina, Colline Metallifere, Valle del Serchio, Alta Val di Cecina, Casentino, le altre 16 peggiorano le proprie performance.
“La Toscana - dice il segretario generale della Fnp-Cisl Toscana, Mauro Scotti –è tra le regioni migliori, abbiamo una legge e stanziamenti regolari, ma i non autosufficienti aumentano e l’intervento è ancora parziale e insufficiente. Serve certamente una legge nazionale che garantisca omogeneità e risorse, come prevede la proposta di legge presentata dai sindacati pensionati nazionali di Cgil, Cisl e Uil, ma possiamo migliorare anche nella nostra regione. Come ? Intanto destinando più risorse e facendo crescere e organizzando meglio l’assistenza domiciliare, con percorsi di sostegno per le famiglie, su cui grava ancora gran parte del peso: solo il 19% dei quasi 80mila non autosufficienti toscani è accolto in RSA, agli altri pensano per lo più le famiglie. Va potenziata la domiciliarità, perché costa di meno (e quindi può offrire risposte a più persone), è più efficace e lascia integre le famiglie. E poi va garantita più omogeneità in Toscana: troppe volte, pur nella stessa regione, si hanno risposte molto diverse a seconda di dove si vive.”
La ricerca evidenzia tra l’altro che rispetto al 2015 è diminito il numero dei punti insieme sul territorio: ce n’era uno ogni 1794 abitanti over75, ora siamo scesi a 1 ogni 2mila. E la loro distribuzione si conferma indifferente rispetto al numero di anziani, seguendo piuttosto una logica amministrativa: la zona Valdichiana e la Valle del Serchio contano entrambe circa 9mila abitanti over 75, ma mentre nella prima i punti insieme sono 3 (a fronte di 6 comuni), nella seconda sono 9 (a fronte di 19 comuni).
Stesso andamento per la copertura oraria dei punti insieme (scesa da 7 ore medie a settimana a 6,5): Firenze garantisce lo stesso numero di ore (80) delle aree Empolese e Pratese, pur avendo più del doppio di abitanti over75.
Il sistema insomma mostra limiti di autoreferenzialità, rispondendo più a esigenze amministrativo/burocratiche che alle richieste dei cittadini; e anche la riduzione nel numero delle Asl e delle zone distretto non ha di fatto ridotto la grande varietà di strumenti e sedi decisionali esistenti (ad esempio la governance è ancora affidata in alcune zone alle società della salute, in altre alla conferenza dei sindaci), né la disparità nelle capacità di presa in carico.
Una tendenza confermata anche dal personale: su 400 dipendenti circa nei punti insieme, negli ultimi due anni sono aumentati gli amministrativi rispetto a sanitari e assistenti sociali.
“Rispetto al 2008 – conclude Scotti – i non autosufficienti in Toscana sono cresciuti da 65 a 80mila, soprattutto i casi pù gravi, con gli over85 aumentati del 26%; il problema tocca sempre più famiglie e in modo più pesante e c’è una forte disparità sul territorio nella capacità di risposta. Credo che, dopo 10 anni, anche la legge regionale abbia bisogno di un bel tagliando",

 

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

Come cambia il racconto della politica italiana

Lo spartiacque del voto online tra gli iscritti pentastellati su Salvini e caso Diciotti. A colloquio con Alberto Ciapparoni, giornalista...

Corte dei Conti: infrastrutture inadeguate pesano sull’Italia

Il procuratore generale Alberto Avoli: il 2019 e gli anni successivi si presentano non facili per il governo dei...

Codice appalti, Cisl: assolutamente contrari a ipotesi di abrogazione

Cuccello: più che una rivisitazione integrale, necessario attivare la cabina di regia tra soggetti interessati. Occorre azzerare la decretazione, far...

Agromafie, il business del 2018 sale a 24,5 miliardi

Rapporto di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare. Una rete criminale che incrocia la filiera del cibo, dalla...

Alitalia, il tempo stringe: bisogna accellerare il negoziato

Entro il 31 marzo presentazione del piano industriale. Intanto la trattativa si stringe su Delta Airline ed easyJet. E potrà...

CONQUISTE DEL LAVORO

Come cambia il racconto della politica italiana

Lo spartiacque del voto online tra gli iscritti pentastellati su Salvini e caso Diciotti. A colloquio con Alberto Ciapparoni, giornalista...

Corte dei Conti: infrastrutture inadeguate pesano sull’Italia

Il procuratore generale Alberto Avoli: il 2019 e gli anni successivi si presentano non facili per il governo dei...

Codice appalti, Cisl: assolutamente contrari a ipotesi di abrogazione

Cuccello: più che una rivisitazione integrale, necessario attivare la cabina di regia tra soggetti interessati. Occorre azzerare la decretazione, far...

Agromafie, il business del 2018 sale a 24,5 miliardi

Rapporto di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare. Una rete criminale che incrocia la filiera del cibo, dalla...

Alitalia, il tempo stringe: bisogna accellerare il negoziato

Entro il 31 marzo presentazione del piano industriale. Intanto la trattativa si stringe su Delta Airline ed easyJet. E potrà...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa