• RegioniFurlan:

    Regioni
    Furlan: "L'Autonomia differenziata non può prescindere dalla solidarietà nazionale"

    Continua...

  • SindacatoSebastiano Cappuccio eletto nuovo segretario generale della Cisl Sicilia. Furlan:

    Sindacato
    Sebastiano Cappuccio eletto nuovo segretario generale della Cisl Sicilia. Furlan: "Il Sud, drammaticamente dimenticato dal Governo"

    Continua...

  • Imponente manifestazione a Roma di Cgil Cisl Uil Furlan:

    Imponente manifestazione a Roma di Cgil Cisl Uil
    Furlan: "Ora il governo esca dalla realtà virtuale e si confronti con il sindacato"

    Continua...

  • VenezuelaFurlan:

    Venezuela
    Furlan: "Fare proprio l'appello del Presidente Mattarella
    perchè l'Italia si schieri per la democrazia"

    Continua...

  • Sea Watch Raggiunto accordo in sede europeaFurlan: “Far sbarcare i  47 migranti,  un atto di buon senso e di responsabilità”

    Sea Watch
    Raggiunto accordo in sede europea
    Furlan: “Far sbarcare i 47 migranti, un atto di buon senso e di responsabilità”

    Continua...

  • Sindacato Furlan:

    Sindacato
    Furlan: "Cisl primo sindacato nel comparto istruzione e funzioni centrali P.A. Ottimi risultati in tutti i settori del Pubblico Impiego"

    Continua...

  • Dal territorio

COMUNICATI STAMPA

Inps. Ganga: "Preoccupante il ritardo del Governo sulla scelta dei vertici dell’istituto"

18 febbraio 2019 - “E’ davvero un fatto preoccupante che il Governo non abbia ancora nominato i vertici dell’Inps e... continua

Immigrati. Furlan: "Una vergogna la morte di un altro bracciante nel rogo di San Ferdinando"

17 febbraio 2019 - ‪“È una vergogna la tragica morte di Moussa Ba, un altro bracciante bruciato nel ghetto di San... continua

Alitalia, Furlan: "Attendiamo di vedere le carte. Serve un piano industriale che garantisca i livelli occupazionali"

Napoli, 15 febbraio 2019 - "La garanzia sui livelli occupazionali la deve dare un piano industriale che dia prospettive all'azienda... continua

Lavoro. Furlan: "Serve una alleanza nella società per dare un futuro ai giovani oggi preda della criminalità"

Napoli, 15 febbraio 2019 - “Questa è la generazione dei giovani che non hanno speranza di vivere meglio, di migliorare... continua

Infrastrutture. Viadotto E45, Cgil, Cisl, Uil: "Ancora pesantissimi disagi per imprese e lavoratori"

Roma,15 febbraio 2019  “Dopo quasi un mese di blocco totale della E45, la parziale riapertura al traffico leggero affievolisce, ma... continua

Labor TV

#FuturoalLavoro - Intervento di Annamaria Furlan alla Manifestazione del 9 febbraio a Roma

Guarda tutti i video

IN EVIDENZA

A PROPOSITO DI

  • Articolo di Annamaria Furlan su diseguaglianze sociali "Il Dubbio" e intervista su Manifestazione 9 febbraio "Avvenire" 8 febbraio 2019

    b_180_160_16777215_00_images_foto_annamaria_20150414_110016_97CCCA88.jpg""Domani saremo in piazza per dare una scossa, questa manovra blocca il paese. E' tutto molto chiaro ciò che sta accadendo,  calano la produzione industriale e gli investimenti, le cose vanno male e questa legge di bilancio non riesce a rilanciare l'economia del paese nonstante l'ottimismo immotivato del Governo. I report sull'economia italiana sono preoccupanti e il sindacato non può non essere in prima fila e battersi per un cambio di rotta. I sacrifici che gli italiani hanno fatto in questi anni di grossa crisi non possono essere buttati al vento. Per questi motivi domani saremo in piazza con migliaia di lavoratori, pensionati, donne, immigrati e tanti giovani di tutte le regioni d'Italia, per dire che il futuro del paese si costruisce con il lavoro".

FOCUS

  • Le priorità per la legge di Bilancio 2019: Piattaforma Cgi Cisl Uil

    bandiere cgil cisl uilLe proposte di Cgil, Cisl, Uil per la crescita e lo sviluppo del Paese, contenute nella Piattaforma approvata dagli Esecutivi unitari riuniti il 22 ottobre scorso per valutare il Def e la legge di Bilancio 2019.

  • Pensioni. Le richieste della Cisl per il confronto con il Governo

    richiestecislRoma, 10 agosto 2018. " Occorre che il Governo apra ai primi di settembre in vista della predisposizione della legge di stabilita' un confronto con il sindacato sul tema delle pensioni. La Cisl, unitamente alle altre confederazioni, ha recentemente inviato proprio una richiesta di incontro al Ministro del Lavoro allo scopo di discutere le possibili scelte da compiere in materia previdenziale". 

ISCRIVITI ALLA CISL. INSIEME E' MEGLIO!

Tesseramento 2019

Sindacato, contrattazione, tutela e rappresentanza. La persona, il luogo di lavoro, il territorio al centro dell'azione della CISL. Azione di prossimità. Siamo presenti su tutto il territorio con le Unioni sindacali territoriali e con la rete di servizi di assistenza, informazione e orientamento.  Dettagli

Iscriviti 

SCRIVI ALLA CISL

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo indirizzo email

Valore non valido

Inserisci il quesito

AggiornaValore non valido

Consenso privacy
 

Puglia. Enel, lettera dei sindacati: "Ancora ristrutturazioni e soppressioni di presìdi"

25 giugno 2018 - "L’Enel da sempre ha svolto il suo ruolo di gestore della rete elettrica nazionale, garantendo, con la presenza capillare sul territorio, attraverso presidi tecnici (Zone –Unità Operative – squadre di operai), adeguati livelli di qualità del servizio elettrico e la necessaria risposta alle necessità della clientela domestica e delle attività economiche/produttive presenti nelle diverse realtà comunali". Così le segreterie regionali di Filctem Cgil, Flaei Cisl, Uiltec si rivolgono in una lettera inviata a Presidente e Gruppi consigliari della Regione Puglia, ai Sindaci di Taranto, Brindisi, Mola, Acquaviva delle Fonti, Barletta, Vico del Gargano, Manduria e Tricase.

"Questa vicinanza al territorio - sottolineano -  ha sempre rappresentato l’opportunità di intervenire prontamente e di garantire un servizio qualificato ed efficace. Negli ultimi dieci anni, però, l’Enel ha messo mano a ristrutturazioni organizzative che, come l’ultima in ordine di tempo e appena partita, si sono tutte connotate per un progressivo abbandono del territorio e una riduzione del personale di oltre 6 mila Unità in tutta Italia. Ciò, nella maggioranza dei casi, per ridurre le spese di gestione, attraverso l’accentramento del livello decisionale e l’esternalizzazione delle attività verso imprese terze, in una logica di deresponsabilizzazione verso gli obblighi del servizio elettrico (le imprese terze non sono vincolate in nessun modo agli obblighi derivanti dalla concessione del servizio elettrico assegnato all’Enel)".

Ricordano inoltre che "le Imprese che hanno acquisito gli appalti, per effetto dell’esternalizzazione messa in campo dall’Enel, applicano al proprio personale contratti diversi e meno onerosi di quello del settore elettrico e, quindi, meno favorevoli ai lavoratori dipendenti delle stesse imprese, permettendo, conseguentemente, all’Enel di gestire gli appalti a costi sempre minori, a discapito anche delle imprese appaltatrici e a favore dei dividendi da elargire agli azionisti. Il progressivo abbandono del territorio e la notevole riduzione occupazionale sono, ormai, al limite di ogni possibile ragionevole possibilità di rispondere efficacemente alle incombenze lavorative che, proprio per effetto di questa dissennata riduzione di personale, stressano i lavoratori oltre ogni immaginazione, causando anche un aumento del rischio di infortuni sul lavoro sia per i dipendenti dell’Enel che per quelli delle imprese appaltatrici. Nelle prossime settimane l’ennesimo di questi interventi si concretizzerà e l’Enel SpA tenterà, ancora una volta, di sopprimere, attraverso accorpamenti vari e ridefinizioni di confini di competenza, ancora molti presidi territoriali, sull’intero territorio nazionale, quali: Direzioni Territoriali, Zone e Unità Operative (queste ultime, rappresentano, insieme alle squadre di operai, il primo vero e concreto punto di contatto con il territorio). Nell’ambito della Puglia, l’Enel intende:

  • accorpare le Zone di Taranto e Brindisi ;
  • nella provincia di Bari elimina le Unità operative di Acquaviva delle fonti e di Mola;
  • nella provincia di BAT elimina l’Unità operativa di Barletta;
  • nella provincia di Foggia elimina l’Unità operativa di Vico del Gargano;
  • nella provincia di Lecce elimina l’Unità operativa di Tricase;
  • nella provincia di Taranto elimina l’Unità operativa di Manduria.
  • superare alcuni distaccamenti e/o Unità di staff che, in qualche caso, avranno dipendenza funzionale da livelli superiori a quelli territoriali.


"Tutto ciò con conseguenti, evidenti ripercussioni negative per tutta l’utenza localmente gestita. Per tutto quanto su esposto, prima che queste scelte aziendali siano rese operative, la segnalazione dei sindacati confederali non vuole essere una sterile azione di denuncia, bensì il doveroso richiamo dell’attenzione di tutte le forze politiche e sociali della Puglia, affinché anche le Autorità locali e gli Organi democratici, ai diversi livelli, possano valutare l’opportunità di intervenire a tutela dei cittadini da loro rappresentati, nei termini che riterranno utili e necessari. Non va trascurato, inoltre, che l’abbandono del territorio da parte dell’Enel significa anche eliminazione o dispersione di possibilità occupazionali e di ricchezza. Le scriventi Organizzazioni Sindacali sono pronte, qualora sia ritenuto necessario dalle Istituzioni territoriali, a concordare un incontro diretto nel quale fornire tutti i chiarimenti del caso" concludono.

PROSSIMI EVENTI

Nessun evento trovato

CONQUISTE DEL LAVORO

Come cambia il racconto della politica italiana

Lo spartiacque del voto online tra gli iscritti pentastellati su Salvini e caso Diciotti. A colloquio con Alberto Ciapparoni, giornalista...

Corte dei Conti: infrastrutture inadeguate pesano sull’Italia

Il procuratore generale Alberto Avoli: il 2019 e gli anni successivi si presentano non facili per il governo dei...

Codice appalti, Cisl: assolutamente contrari a ipotesi di abrogazione

Cuccello: più che una rivisitazione integrale, necessario attivare la cabina di regia tra soggetti interessati. Occorre azzerare la decretazione, far...

Agromafie, il business del 2018 sale a 24,5 miliardi

Rapporto di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare. Una rete criminale che incrocia la filiera del cibo, dalla...

Alitalia, il tempo stringe: bisogna accellerare il negoziato

Entro il 31 marzo presentazione del piano industriale. Intanto la trattativa si stringe su Delta Airline ed easyJet. E potrà...

CONQUISTE DEL LAVORO

Come cambia il racconto della politica italiana

Lo spartiacque del voto online tra gli iscritti pentastellati su Salvini e caso Diciotti. A colloquio con Alberto Ciapparoni, giornalista...

Corte dei Conti: infrastrutture inadeguate pesano sull’Italia

Il procuratore generale Alberto Avoli: il 2019 e gli anni successivi si presentano non facili per il governo dei...

Codice appalti, Cisl: assolutamente contrari a ipotesi di abrogazione

Cuccello: più che una rivisitazione integrale, necessario attivare la cabina di regia tra soggetti interessati. Occorre azzerare la decretazione, far...

Agromafie, il business del 2018 sale a 24,5 miliardi

Rapporto di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare. Una rete criminale che incrocia la filiera del cibo, dalla...

Alitalia, il tempo stringe: bisogna accellerare il negoziato

Entro il 31 marzo presentazione del piano industriale. Intanto la trattativa si stringe su Delta Airline ed easyJet. E potrà...

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa