Banner Conferenza Organizzativa 2019

"Noi Cisl siamo nelle periferie con i giovani per il lavoro": è questo lo slogan della Conferenza organizzativa nazionale della Cisl che si è svolta a Roma dal 9 all’ 11 luglio presso l'Auditorium Massimo dell'Eur (via Massiliano Massimo, n.1) cui hanno partecipato oltre mille delegati e dirigenti della Confederazione provenienti da tutta Italia. Al centro dei lavori e del dibattito il tema del rilancio organizzativo del sindacato di "prossimità" nelle periferie urbane e del lavoro, le ripercussioni delle trasformazioni tecnologiche sull'occupazione ed altri importanti temi economici e sociali.
Molto ricco il programma dei lavori. Dopo l'intervento di apertura, il 9 luglio alle 11.00, da parte della Segretaria Generale della Cisl Annamaria Furlan, si sono susseguiti i saluti dei leader nazionali di Cgil e Uil, Maurizio Landini e Carmelo Barbagallo. Tra i numerosi interventi quello del Presidente della Camera, Roberto Fico, del Presidente della Cei, il Cardinale Gualtiero Bassetti, del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giancarlo Giorgetti, del Segretario della Ces, Visentini. Nel programma anche due tavole rotonde, la prima il 9 luglio sulle periferie esistenziali, la seconda il 10 luglio sulle trasformazioni del mondo del lavoro, cui hanno partecipato importanti esponenti del mondo manageriale ed imprenditoriale, rappresentanti del terzo settore e della società civile. Nel corso della kermesse sono stati premiati anche i vincitori del Premio Flavio Cocanari, del premio alla memoria di Pierre Carniti. Nel corso della Conferenza è stato lanciato il premio istituito dalla Fondazione Ezio Tarantelli, Centro Studi Ricerche e Formazione 'L'utopia dei deboli è la paura dei forti' dedicato alla memoria di Ezio Tarantelli, l' economista vicino alla Cisl, ucciso dalla brigate rosse trentaquattro anni fa.

Premiati i vincitori del Premio 'Flavio Cocanari' giunto alla decima edizione

PremioFlavioCocanariRoma 9 luglio 2019 - “Teodosio De Martino, Maria Teresa Doandio, Natalia Beliaeva e Francesco (detto Franco) Lopopolo, Sedeki Nzasengimana e Luca Picariello, Eleonora Tesio e Ingrid Grasso, Dino Menchise: sono loro i vincitori della decima edizione del Premio “Flavio Cocanari”, istituito quindici anni fa in ricordo di Flavio, cislino, primo responsabile sindacale in Europa ad occuparsi di disabilità, disabile egli stesso, talassemico, che amava scrivere storie e racconti destinati ai bambini ed era  particolarmente attento all’inserimento socio-lavorativo di persone con problemi e gravi patologie.
A premiare i vincitori davanti ad una platea di più di mille delegate e delegati provenienti da tutta Italia per partecipare alla Conferenza Nazionale Organizzativa della Cisl, sono stati oggi a Roma la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan ed i Segretari confederali della Cisl, Andrea Cuccello, Responsabile del Dipartimento Politiche Sociali e Giorgio Graziani, Responsabile del Dipartimento Organizzativo. Il premio è stato ritirato nel corso degli anni da La Lega del Filo d’oro di Osimo, l’A.S.P.H.I. di Bologna, l’A.I.P.D. (Associazione Italiana Persone Down), la Cooperativa “Pulcinella lavoro” (Comunità di Sant’Egidio) che gestisce la Trattoria degli amici di Roma, il Cefos della Fondazione don Carlo Gnocchi di Milano, l’ASP – Nucleo Operativo Interventi di Rete di Catania, il Centro Polifuzionale “Don Calabria” di Verona, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) di Cuneo, l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) di Genova.
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa