Intestazione XVIII Congresso Confederale "Per la persona, per il lavoro" è lo slogan scelto dalla Cisl per il suo XVIII Congresso il cui lungo percorso, avviato a novembre in tutta Italia con i 1062 congressi delle federazioni territoriali di categoria, si concluderà a Roma al Palazzo dei Congressi dell’Eur con la quattro giorni del Congresso confederale dal 28 giugno al 1° luglio. 63 congressi delle Unioni territoriali, 400 congressi delle federazioni di categoria regionali, 19 congressi delle Unioni regionali e 19 congressi delle federazioni nazionali hanno accompagnato il lungo e capillare percorso democratico con l’obiettivo di rinnovare il gruppo dirigente a tutti i livelli e rafforzare la scelta originaria del radicamento della CISL nei posti di lavoro e nel territorio.

Monsignor Santoro: "Urgente come non mai un patto sociale e umano per il lavoro"

monsSantoro28 Giugno 2017 -  "Oggi dal Papa sono arrivate parole importanti per la Cisl, parole che rappresentano una vera pietra miliare. . Lo ha detto monsignor Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto e presidente del comitato organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani, intervenendo dal palco del Congresso.

"Vengo da una città come Taranto - ha detto - che sta pagando un 'debito ecologico' altissimo. Insieme al sindacato abbiamo costituito un osservatorio popolare per affrontare e cercare di risolvere i problemi di questa città, grazie alla maturità e alla comunione di intenti dei soggetti che partecipano. Abbiamo il dovere di accogliere le persone ferite dall'inquinamento, e ricucire lo strappo generato dall'Ilva con la città e con i lavoratori". Per Santoro la lotta alla disoccupazione passa per il rapporto scuola-lavoro, il lavoro femminile, l'inversione di rotta sulla denatalità, il lavoro dei portatori di disabilità, la battaglia per la legalità e contro tutte le mafie. Infine Santoro ha puntato l'indice sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, troppo spesso sacrificata per ignoranza e ragioni economiche: "Ho celebrato tantissimi funerali di persone morte mentre lavoravano, e tutto ciò è inaccettabile".

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.