Intestazione XVIII Congresso Confederale "Per la persona, per il lavoro" è lo slogan scelto dalla Cisl per il suo XVIII Congresso il cui lungo percorso, avviato a novembre in tutta Italia con i 1062 congressi delle federazioni territoriali di categoria, si concluderà a Roma al Palazzo dei Congressi dell’Eur con la quattro giorni del Congresso confederale dal 28 giugno al 1° luglio. 63 congressi delle Unioni territoriali, 400 congressi delle federazioni di categoria regionali, 19 congressi delle Unioni regionali e 19 congressi delle federazioni nazionali hanno accompagnato il lungo e capillare percorso democratico con l’obiettivo di rinnovare il gruppo dirigente a tutti i livelli e rafforzare la scelta originaria del radicamento della CISL nei posti di lavoro e nel territorio.

CISL UNIVERSITA' - Un Paese che non investe su giovani è destinato al decadimento

uni212 giugno 2017. Si è svolto a Principina Terra (Grosseto), nei giorni 9 e 10 giugno, il IV Congresso della Federazione Cisl Università che ha visto riconfermato, Segretario generale, Francesco Sorrentino De Simone.

Eletti al suo fianco, nella nuova Segreteria Nazionale, Stefano Lazzarini, Domenico Carlomagno e Olga Beffa. “Il nostro difficile compito – ha sottolineato nella sua relazione il Segretario generale – è quello di rappresentare un costante pungolo nei confronti del Governo per far incrementare i fondi destinati all’Università, alla Ricerca Scientifica e all’AFAM anche per allinearci agli investimenti medi effettuati in questi settori in Europa e negli Stati Uniti”. Obbiettivo per la Federazione degli universitari, confermato dall’assemblea congressuale, è quello di realizzare un “Sistema Università” pubblico, democratico, fortemente collegato con le politiche di sviluppo e in sinergia continua fra Atenei, centri di ricerca (pubblici e privati) e tessuto produttivo.

Molti i temi toccati nella due giorni, alla presenza del Segretario confederale, Maurizio Petriccioli, dal potenziamento delle politiche del welfare alla revisione dello stato giuridico della docenza, dal rilancio dell’autonomia universitaria alla rappresentanza del personale tecnico amministrativo negli organi statutari. In particolare è emersa la necessità di rivedere le norme di integrazione tra il Servizio Sanitario e le Università riformando il D.Lgs 517/1999. Per la Federazione CISL Università occorre rivendicare,  la missione formativa e, quindi,  l’appartenenza delle AOU (Aziende Ospedaliere Universitarie) al Comparto Università e proporre un nuovo modello di Azienda Integrata che valorizzi le professionalità esistenti. Anche il settore dell’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica richiede un forte impegno del Governo per la stabilizzazione di tutti i precari, la statizzazione degli Istituti Musicali, la definizione di una completa offerta formativa, l’inserimento di nuove figure professionali e la revisione della Governance.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.