Intestazione XVIII Congresso Confederale "Per la persona, per il lavoro" è lo slogan scelto dalla Cisl per il suo XVIII Congresso il cui lungo percorso, avviato a novembre in tutta Italia con i 1062 congressi delle federazioni territoriali di categoria, si concluderà a Roma al Palazzo dei Congressi dell’Eur con la quattro giorni del Congresso confederale dal 28 giugno al 1° luglio. 63 congressi delle Unioni territoriali, 400 congressi delle federazioni di categoria regionali, 19 congressi delle Unioni regionali e 19 congressi delle federazioni nazionali hanno accompagnato il lungo e capillare percorso democratico con l’obiettivo di rinnovare il gruppo dirigente a tutti i livelli e rafforzare la scelta originaria del radicamento della CISL nei posti di lavoro e nel territorio.

CISL CALABRIA - 'Un Piano Straordinario per il Lavoro e l'Occupazione' dove la legalità faccia da cornice

de72f631 316a 4393 bc47 57c66a8b4253Lamezia Terme, 19 Maggio 2017- Fari puntati sul tema occupazione al XII Congresso dell'Unione regionale Cisl Calabria svoltasi a Vibo Valentia il 18 ed il 19 maggio. 

“Lavoro e solidarietà. Una nuova prospettiva per la Calabria” infatti è stato lo slogan scelto per la due giorni congressuale i cui lavori hanno avuto inizio con la relazione del segretario generale Paolo Tramonti che è stato riconfermato alla guida dell'organizzazione per i prossimi quattro anni.

Ma diverse sono state le tematiche trattate ed analizzate nel corso del dibattito inisieme ad un bilancio sui risultati ottenuti in questi anni in tema di infrastrutture, trasporti, forestazione, agricoltura  e poi sanità, sociale , welfare e turismo. 
Alla presenza di autorità, dirigenti, delegati, iscritti e simpatizzanti, di Luigi Sbarra segretario generale Fai Cisl e della segretaria generale Cisl Annamaria Furlan che ha concluso  i lavori, Tramonti si è soffermato sull’attuale situazione in cui versa l’Italia ed ancor più la regione con le sue grandi difficoltà occupazionali. "Lavoro e sviluppo debbono camminare all’unisono  - ha detto - per una crescita armonica del territorio, poiché si alimentano a vicenda”, insieme ad una “centralità della persona che sia caratterizzata da dignità, etica, solidarietà, libertà e legalità”. E sul fronte occupazionale, il segretario ha ribadito la necessità “di un Piano Straordinario per il Lavoro e l'Occupazione che dovrà concentrarsi sulla creazione di settori di attività economica e nuove professionalità. Un Piano  legato alle prospettive di rilancio economico e produttivo della regione anche tramite l’utilizzo di risorse comunitarie, nazionali e regionali”.

Per il Sud e per tutto il Paese pensiamo che le misure piu' urgenti siano gli investimenti pubblici e privati e lo sblocco delle tante opere annunciate, finanziate e mai partite o interrotte" ha sottolineato dalla sua la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan concludendo i lavori del Congresso.  "Per farlo ripartire dobbiamo dotare il Sud di infrastrutture, incentivando innovazione e ricerca e puntando - ha precisato Furlan - sulle tante qualita' e le tante eccellenze presenti nel territorio. Ma bisogna farlo in modo serio, non soltanto con annunci in campagna elettorale, Bisogna farlo creando, invece, davvero crescita e sviluppo e quindi lavoro. Le opere pubbliche devono ripartire subito al Sud - ha concluso - perche' sono finanziate e servono per creare lavoro e rendere appetibile per gli italiani e gli stranieri questo territorio importante per la nostra repubblica". 

Per approfondimenti vi invitiamo a visitare il sito della Cisl Calabria

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.