Intestazione XVIII Congresso Confederale "Per la persona, per il lavoro" è lo slogan scelto dalla Cisl per il suo XVIII Congresso il cui lungo percorso, avviato a novembre in tutta Italia con i 1062 congressi delle federazioni territoriali di categoria, si concluderà a Roma al Palazzo dei Congressi dell’Eur con la quattro giorni del Congresso confederale dal 28 giugno al 1° luglio. 63 congressi delle Unioni territoriali, 400 congressi delle federazioni di categoria regionali, 19 congressi delle Unioni regionali e 19 congressi delle federazioni nazionali hanno accompagnato il lungo e capillare percorso democratico con l’obiettivo di rinnovare il gruppo dirigente a tutti i livelli e rafforzare la scelta originaria del radicamento della CISL nei posti di lavoro e nel territorio.

LATINA - Lavoro, giovani, donne, solidarietà i temi del dibattito

b_180_160_16777215_00_images_primo_piano_2_Altri_Congressi_PrimoPianoCongressoLatina2017.jpg10 Marzo 2017 - Un Congresso animato da un folto dibattito e che si è sviluppato su alcuni dei temi più cari alla Cisl come il lavoro, i giovani, le differenze di genere e la solidarietà. È questo in estrema sintesi il bilancio del Congresso dell'Unione territoriale della Cisl di Latina, cui hanno preso parte i 125 delegati in rappresentanza degli oltre 50 mila iscritti al sindacato,

che si è concluso ieri con la ri-elezione di Roberto Cecere quale Segretario generale. In segreteria eletti anche Giuseppe Di Prospero e Anna Corbo.

Due le Tavole rotonde su cui si è sviluppata la due giorni congressuale: “Il Mondo in Rosa" e “Guardando alle somiglianze per gli stessi sogni” nella seconda giornata dei lavori.

"Il Mondo in rosa", in occasione della Giornata mondiale dedicata alla donna, ha caratterizzato la prima tranches dei lavori. ”Non è affatto un caso che la prima giornata del nostro congresso provinciale abbia avuto inizio l'8 marzo - ha commentato Roberto Cecere Segretario Generale della Cisl di Latina - Come sindacato, come Cisl siamo molto sensibili a quelle che sono le violazioni dei diritti delle persone in generale e delle donne in particolare e, proprio per questo, abbiamo recentemente iniziato una collaborazione con l’ Associazione “Donna Lilith” per diffondere il più possibile, nelle nostre sedi e tra i nostri iscritti, le loro attività con particolare riferimento alla “Casa Rifugio Emily”, una struttura residenziale per donne che non vogliono più subire violenza, ubicata nell’area urbana del Comune di Latina”.

La due giorni congressuale ha avuto una conclusione per certi versi fuori dagli schemi per un Congresso di organizzazione sindacale con la proiezione al cinema Oxer del film “Il diritto di contare”. Una pellicola che sta riscuotendo grandissimo successo, e che racconta il contributo che alcune scienziate afroamericane della NASA, hanno dato alla conquista dello spazio, lavorando in un ambiente saturo di razzismo e sessismo assoluti nei loro confronti in quanto di colore e donne.

Parole di sincero apprezzamento per il taglio dato al Congresso di Latina, “ non usuale nella Cisl”, sono venute dalla Segretaria Confederale Giovanna Ventura che, nel chiudere i lavori toccando argomenti di stretta attualità sindacale, ha evidenziato “ come oggi abbiamo affrontato quei temi congressuali che disegneranno la Cisl dei prossimi anni ed imposteranno le politiche che come sindacato dovremo portare avanti in una situazione difficile, ricordando come i corpi intermedi siano fondamentali in una società estremamente complessa come quella italiana”.

Intervenuto ai lavori del Congresso, anche il segretario regionale Cisl Lazio, Andrea Cuccello che ha evidenziato come" la struttura regionale sia vicina alla Ust di Latina e guardi con attenzione al dinamismo di questo territorio che, insieme alle altre ust dovrà concorrere a formare uno strumento di iniziative volte al miglioramento ed alla crescita del territorio laziale nella sua interezza". 

Il Congresso è proseguito e si è concluso a Sabaudia,con la convocazione del Consiglio generale che ha eletto il Segretario generale e la nuova segreteria. 

"Quello di oggi - ha dichiarato il Segretario generale, Roberto Cecere non nascondendo la propria soddisfazione - deve costituire il punto di partenza di un lungo cammino che veda la Cisl protagonista sul territorio. I risultati del nostro Congresso mi riempiono di orgoglio, perchè abbiamo affrontato temi significativi e visto la presenza di tutte le massime Istituzioni della Città, il Sindaco Coletta, Il Questore De Matteis, Il Prefetto Faloni che con i loro interventi hanno dato un valore aggiunto alla nostra iniziativa. Un segno di attenzione al lavoro che come Cisl stiamo svolgendo sul territorio. Dobbiamo ripartire da qui per ridare forza e rigore al sindacato. Abbiamo una provincia con tanti problemi, le cose da fare sono tante, i lavoratori si attendono da noi molte risposte sotto l'aspetto occupazionale. Ma non possiamo essere solo il sindacato di chi lavora, ma attivarci per trovare soluzioni per chi non ha occupazione, a partire da quei tanti giovani che vedono il loro futuro sempre più precario. Un sindacato che non si occupa dello sviluppo e dell'impresa non fa bene il proprio lavoro. Dobbiamo essere più audaci e costruire un soggetto sindacale capace di intercettare idee imprenditoriali per sostenerle affinchè fioriscano nel territorio. Serve uno scatto di orgoglio, dobbiamo osare!".


Per un resoconto completo:

 Il resoconto completo dei lavori congressuali suwww.cisllatina.it
Il comunicarto stampa 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.