• Grandi temi
  • Europa - Mondo - Politiche migratorie

Accordo di libero scambio Ue-Mercosur: delegazione CES e la Coordinadora Sindical del Cono Sur incontrano i negoziatori impegnati nel suo rilancio

Aprile 2017 - Nella stessa settimana in cui in Europa è stato ricordato il 60° anniversario dei Trattati di Roma, a Buenos Aires una delegazione della CES, insieme alla Coordinadora Sindical del Cono Sur (le Confederazioni Sindacali di Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay) ha incontrato, per la prima volta, i negoziatori europei della Commissione ed i negoziatori rappresentanti dei Governi del Cono Sur impegnati nel "round" negoziale che rilancia l'Accordo di libero scambio  tra Ue e Mercosur (l'Unione doganale composta da Brasile, Argentina, Uruguay, Paraguay e Venezuela). 
Accordo, quello con il Mercosur che "in una situazione che vede il "congelamento" del TTIP con gli Stati Uniti d'America e i controversi risultati del CETA (Accordo con il Canada), - ricorda la Cisl - è diventato l'obiettivo prioritario per la DG Trade della Commissione Europea ed inoltre, per i caratteri di "Accordo di Associazione" che presenta, è monitorato con attenzione anche dalla Confederazione Europea dei Sindacati.

Tre i documenti prodotti durante gli incontri tra CES e la Coordinadora Sindical del Cono Sur:
- nel primo viene espressa la posizione dei lavoratori rispetto al negoziato tra Birregional, Mercosur e Unione europea;
- il secondo documento contiene la dichiarazione congiuta della Ces e della Coordinadora Sindical del Cono Sur in merito alla crisi dei rifugiati e le migrazioni internazionali.
- il terzo documento riguarda i provvedimenti legislativi che riguardano il processo di terziarizzazione in Brasile

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.