Riders. Cgil, Cisl, Uil: "Proseguire il confronto per garantire diritti e tutele"

ridersRoma, 7 novembre - “A distanza di quasi due mesi è proseguito quest’oggi il confronto tra sindacati e Ministero sui riders. Le distanze, purtroppo, registrate negli incontri precedenti non sono state ancora superate”. Così Cgil, Cisl e Uil al termine dell’incontro che si è tenuto presso il ministero dello Sviluppo economico. “Siamo convinti - proseguono le tre Confederazioni - che sia indispensabile partire dagli accordi già esistenti contenuti nei ccnl Logistica, sottoscritti dalle federazioni delle categorie dei trasporti. Accordi che possono essere utilizzati sia per regolare il lavoro subordinato in questo settore, che per costruire un allargamento dei diritti per i lavoratori in collaborazione”.

“Abbiamo dato disponibilità, fin da subito - proseguono - affinché si possa avviare su questa base un confronto fra parti datoriali e sindacati”.

“Chiediamo al Ministero di favorire, già dalle prossime settimane, questo percorso di trattativa, attraverso il quale offrire i giusti diritti e le giuste tutele in un settore che ne ha urgente bisogno. Per questo - concludono Cgil, Cisl, Uil - il confronto deve continuare, ed è indispensabile che il sistema delle imprese sia realmente disponibile alla definizione di regole attraverso le quali migliorare la qualità del lavoro. La qualità del lavoro è infatti il primo indice di qualità dell’impresa”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa