Eni. Cgil, Cisl e Uil scrivono a Renzi: ci convochi subito

Roma, 3 dicembre 2015. I Segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo insieme ai Segretari generali di categoria dei chimici hanno scritto una lettera a Renzi, di cui alleghiamo copia, per chiedere un incontro urgente sulle possibili conseguenze delle scelte di Eni che rischia così di "divorziare" dalla politica industriale del nostro Paese. Questo per il Sindacato è inaccettabile e con questa richiesta si vuole manifestare al Governo la profonda preoccupazione e le motivazioni profonde che sono alla base del percorso di mobilitazione della categoria che porteranno allo sciopero generale di due ore di tutti i lavoratori del Gruppo Eni e della società Saipem che si terrà entro il 19 dicembre e della manifestazione nazionale di Roma, sabato 5 dicembre a partire dalle ore 10, (c/o Auditorium "Antonianum" in viale Manzoni, 1) con la presenza dei Segretari generali di Cgil, Cisl, Uil.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Eni lettera a Renzi di Cgil Cisl Uil.pdf)Eni lettera a Renzi di Cgil Cisl Uil.pdf108 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa