Contrattazione. Petteni: "Rilancio priorità per il paese, lo conferma anche l'Istat


Roma , 28 gennaio 2016. “Con il documento unitario vogliamo rilanciare il ruolo della contrattazione e della partecipazione, aprendo una nuova fase per le relazioni industriali nel Paese. La Cisl ritiene che fare più contratti sia salutare per i lavoratori e le imprese. Il lavoro è la nostra priorità. Per questo la Cisl, presenterà a breve le sue proposte sull’alternanza scuola-lavoro, sulle politiche attive e sulle modifiche al Jobs Act”.
Lo ha detto il segretario confederale Cisl, Gigi Petteni, intervenendo questa mattina al Consiglio generale della Cisl Piemonte, riunito all’hotel Ambasciatori, a Torino.
Commentando i dati Istat, usciti oggi, e che parlano di un attesa media per un rinnovo contrattale di quasi cinque anni e di 5 milioni di dipendenti con il contratto scaduto, il segretario confederale Cisl Petteni ha aggiunto: “Queste cifre sono la dimostrazione che le nostre richieste vanno nella giusta direzione. Non è pensabile che tanti lavoratori debbano aspettare tempi così lunghi per vedersi riconosciuto il sacrosanto diritto a retribuzioni adeguate e giuste. La contrattazione resta la via maestra allo sviluppo e alla crescita del Paese”.
Al centro del dibattito del Consiglio generale Cisl Piemonte, la piattaforma, approvata dagli Esecutivi unitari di Cgil Cisl Uil, riuniti a Roma lo scorso 14 gennaio, dal titolo: “Un moderno sistema di relazioni industriali”.“Il nostro obiettivo – ha detto nella sua introduzione il segretario regionale Cisl, Alessio Ferraris – è quello di porre la contrattazione come elemento centrale per la crescita economica e sociale dell’Italia e di rilanciare il ruolo del sindacato confederale, a ogni livello. Abbiamo il dovere, come sindacato, di dare speranza e aiutare chi ha perso il lavoro, chI è solo e in difficoltà e i tanti giovani che fanno una fatica enorme a costruire il loro futuro”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa