Casa. Ragazzini Cisl: "Per emergenza inquilini necessario rifinanziare Fondo sostegno affitti"

Roma, 1 febbraio 2016- "È urgente rifinanziare il Fondo sostegno affitti”. È quanto sostiene il Segretario Confederale Cisl Piero Ragazzini alla luce dei recenti ed allarmanti dati sul disagio abitativo emersi da una ricerca Nomisma-Federcasa. “Non capiamo perché – prosegue Ragazzini – di fronte a dati inequivocabili (1,7 milioni di nuclei famigliari, il 65% dei quali sono italiani, sempre stando ai dati dello studio Nomisma-Federcasa) il Governo non abbia previsto alcuna erogazione economica per arginare questa emergenza che coinvolge molte famiglie del nostro paese che non riescono a pagare il canone di locazione degli alloggi nei quali vivono”. Come sottolinea il Segretario Confederale Cisl: “la Legge di Stabilità recentemente approvata dal Parlamento ha di fatto azzerato il Fondo sostegno affitti, lasciando quasi 2 milioni di persone in una situazione di criticità che potrebbe presto sfociare verso forme di morosità o, peggio, di marginalizzazione sociale”. Inoltre, “le risposte messe fino ad ora in campo dall’amministrazione pubblica sono state del tutto insoddisfacenti, visto che dai dati del rapporto Nomisma-Federcasa risulta come l’edilizia pubblica del nostro paese consenta di salvaguardare poco più di 700mila persone, ovvero circa 1/3 di quelli che vivono questa situazione di emergenza abitativa”. Alla luce di tutto questo, “la Cisl chiede che venga nuovamente attivato e quindi rifinanziato il Fondo sostegno affitti – conclude il sindacalista – per cercare di arginare questa situazione di difficoltà che vede protagoniste molte famiglie italiane”.

Ufficio stampa Cisl

guarda il video dell'intervista

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa