Terrorismo. Centro Islamico italiano scrive alla Cisl e a tutti i lavoratori

Roma, 1 febbraio 2016. Il Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d'Italia, Abdellah Redouane ha inviato ad Annamaria Furlan, e a tutta la Cisl, una lettera per manifestare il profondo apprezzamento per la nostra adesione alla Manifestazione "Not In My Name" dello scorso 21 novembre a Roma e, più in generale, per l'attenzione e la vicinanza che la Cisl ha mostrato in questi mesi per il dialogo interreligioso, la convivenza multiculturale, l'integrazione e la condanna contro ogni forma di violenza e terrorismo. Si tratta di un importante messaggio, che fortifica il dialogo tra la nostra Organizzazione, la Società Civile e le varie realtà interreligiose e interculturali, per contribuire tutti assieme ad una società più inclusiva e più tollerante.
In allegato il testo completo della lettera.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Lettera Centro Islamico Culturale Italia.pdf)Lettera Centro Islamico Culturale Italia.pdf1316 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa