FCA. Fim Cisl: "Il premio di Efficienza 2015, conferma l'importanza dell'accordo di gruppo del 7 luglio 2015

Roma 3 febbraio 2016 - “L’accordo riguarda gli oltre 86.000 dipendenti di FCA e CNHI e ci ha consentito di dare incrementi salari oltre il tasso d’inflazione". Così il Segretario Nazionale della Fim Cisl Ferdinando Uliano e il Segretario Generale Fim Cisl Marco Bentivogli al termine dell'incontro sui risultati per tutti gli stabilimenti, svoltosi oggi presso la sede di Roma tra i gruppi FCA e CNHI e le segreterie nazionale di Fim Cisl, Uil, Fismic, Aqcf e Ugl. "I classici incrementi salariali in paga base collegati all’inflazione - spiega Uliano - avrebbero praticamente comportato aumenti non superiori a 28€/30€ lorde annue (inflazione 2015 è pari 0,1%). Già nel corso del 2015 abbiamo erogato la parte fissa del premio di reddittività pari a 330€ che supera ampiamente i 28€ legati all’inflazione previsti dal vecchio sistema, nell’incontro di oggi abbiamo aggiunto anche l’altra quota salariale 2015 riferita al Premio di Efficienza di stabilimento” Considerando le 330 € già erogate, in FCA con le 990 euro medie. Gli incrementi salariali nel 2015 sono quindi stati intorno a +1.320 €. Con situazione di punta del 7,20% di Pomigliano, Verrone. Pari a 1.584 € In CNHI incremento che si aggiunge alle 330€ è mediamente di 825€ (3,75%). Portando incremento del 2015 a 1155 euro. Il dato media in FCA è pari a su premio efficienza +4,5% (€ 990,00), con punte negli stabilimenti Non era accettabile che a tassi d’inflazioni vicino allo zero gli aumenti salariali, anche se in paga base, fossero praticamente pari allo zero. Si sono cercate strade nuove, un sistema contrattuale per il gruppo FCA e CNHI in grado di introdurre un sistema salariale capace di erogare importi salariali più consistenti collegandoli all’andamento aziendale”. Per il Segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli: “abbiamo smontato i due falsi miti che hanno sempre spiegato che per difendere la manifattura in una economia matura come la nostra era necessario ridurre i salari e deteriorare le condizioni di lavoro. La vicenda FCA e CNHI dimostra che le condizioni di lavoro sono migliorate e possono migliorare ancora e i salari sono incrementati”. Ufficio Stampa Fim Cisl

Leggi anche:

Metalmeccanici. Fca: Metalmeccanici. Fca: "Resi noti premi produzione"
Roma 1 febbraio 2018. Resi noti, nell’incontro tenutosi oggi a Roma tra FCA e CNHI, i risultati del premio annuo di efficienza di stabilimento, che...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa