Sindacato. Furlan: "Condividiamo l'appello di Camusso all'unità"

Firenze, 15 giugno 2015. "L'appello della Camusso lo condividiamo e lo lanciamo anche noi da tempo, è un appello che deve essere fatto a tutti i livelli, anche al governo e alle organizzazioni datoriali. Certo che, se i sindacati lo condividessero, sarebbe già un passo avanti". Lo ha detto Anna Maria Furlan, segretario generale della Cisl, a proposito della richiesta di una maggiore unità sindacale fatta ieri a Firenze dal segretario della Cgil Susanna Camusso."E' un appello - ha detto la Furlan, a margine di un convegno su sindacato e politica in Palazzo Vecchio a Firenze - che noi lanciamo da tanti e tanti mesi: innanzitutto fra le organizzazioni sindacali, ma non basta. Abbiamo bisogno di un progetto industriale serio e importante, che rilanci la competitività del nostro sistema-Paese; dobbiamo rinnovare i contratti, e dobbiamo anche definire nuove regole per un nuovo modello contrattuale, che metta al centro la produttività, e che quindi rafforzi molto la contrattazione territoriale e aziendale". Con la Cgil e la Uil "siamo pronti a ricostruire il filo dell'azione unitaria che altri hanno rotto con sciopero generale", ha concluso Furlan.

Leggi anche:

Napoli. Furlan: Napoli. Furlan: "Vicini alla Camusso. No a censure"
Napoli, 9 novembre 2017. “Solidarietà a Susanna Camusso per le assurde contestazioni all’Università Federico II di Napoli. Democrazia vuol dire...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa