Edilizia. Furlan: rivitalizzare il settore per far ripartire l’occupazione e il Paese

Roma, 5 aprile 2016. "Se riparte l'edilizia riparte tutto, riparte l'indotto perché non è con l'attivismo delle leggi che si regola il mercato del lavoro e cresce l'occupazione. I posti di lavoro partono se ripartono la ripresa e lo sviluppo. Se riparte il settore edile riparte il lavoro in Italia". Lo ha detto durante l'Assemblea dei lavoratori delle costruzioni di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, affermando inoltre che "la ripresa nelle costruzioni è ancora troppo poca e questo e' un problema serio perché di fatto é un settore di traino per tutto il Paese e se ripartono le grandi e medie opere riparte l'Italia". Per Furlan la strada sono gli investimenti. ''C'è un programma - ha concluso - di 25 opere pubbliche già individuate da realizzare. Il governo ora investa''.

Leggi anche:

Edilizia. Sindacati: Edilizia. Sindacati: "Accordo per contratto o rottura"
Roma, 13 aprile 2018. “Nonostante l'apprezzamento per il calendario concordato per il proseguimento il confronto, riteniamo che non sia possibile...
Edili. Turri: Edili. Turri: "Ingiuste le proposte di Brambilla su pensioni verso i più deboli"
Roma, 5 giugno 2018. La proposta di Alberto Brambilla, secondo il quale bisognerebbe mandare in pensione chi ha almeno 64 anni con 36 di contributi,...
Edilizia. Sindacati: Edilizia. Sindacati: "Trattative terminate. Firma o rottura"
Roma, 8 giugno 2018. A due anni dalla scadenza del contratto, dopo una giornata di mobilitazione nazionale il 25 maggio 2017 e poi uno sciopero con...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa