Codice appalti. Filca Cisl: "Subappalti, soddisfatti dal lavoro delle commissioni"

7 Aprile 2016 - "Mi auguro davvero che l'indicazione di reintrodurre il limite del 30% per il subappalto, fornita dalle commissioni Lavori pubblici del Senato e Ambiente della Camera, metta la parola fine alla tormentata vicenda dell'art.105 del Codice Appalti. Se dopo che il sindacato, l'Anac di Cantone e il Consiglio di Stato, anche le Commissioni chiedono di reintrodurre il limite, il governo non potrà che fare tesoro di queste indicazioni". Lo ha dichiarato il segretario generale della Filca-Cisl, Franco Turri, commentando le indiscrezioni sul contenuto del parere espresso dalle Commissioni, depositato oggi. "La liberalizzazione del subappalto, prevista dal Codice - ricorda Turri - costituirebbe un danno sia per il sistema delle imprese, che in questo modo va incontro ad una ulteriore frammentazione, che per i lavoratori, condannati alla precarizzazione e sempre più esposti al rischio di infortunio. Adesso attendiamo che il Consiglio dei Ministri approvi la versione finale del documento, con l'importante limite del 30% per i lavori affidati in subappalto. Un limite che, anzi, sarebbe opportuno alzare, e al di sotto del quale ci sarebbe il far west", ha concluso Turri. Ufficio Stampa Filca-Cisl Nazionale

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa