Povertà. Bernava: occorre ripensare e ricostruire un nuovo sistema di welfare più inclusivo

Roma, 14 aprile 2016. “I dati diffusi oggi da Eurostat confermano che l’Italia è il Paese con il più elevato numero di persone, oltre 7 milioni, che vivono in condizioni di grandi privazioni materiali e d’indigenza. E’ ora che il Governo affronti la lotta alla povertà come una delle priorità più qualificanti la civiltà di un Paese”. E’ quanto sostiene in una nota il Segretario Confederale della Cisl Maurizio Bernava, commentando i dati di Eurostat. “Uno strumento di contrasto alla povertà assieme a politiche più incisive per la crescita devono diventare i punti più importanti per ripensare e ricostruire un nuovo sistema di welfare centrato sull’obiettivo dell’inclusione sociale che contribuisca al benessere di tutti. Occorre dunque - ha concluso Bernava - un confronto vero e costante tra il Governo e tutti i soggetti sociali coinvolti, finalizzato al varo di un piano concreto e moderno di contrasto alla povertà e che possa accompagnare l'iter parlamentare del disegno di legge".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa