Metalmeccanici. Confimi. Fim Cisl: "rilanciare il settore manifatturiero e rinnovare il contratto"

Roma, 9 maggio 2016. Si è tenuto oggi, nella sede nazionale di Confimi a Roma, l’incontro preliminare tra le delegazioni di Confimi e di Fim e Uilm, in vista dell'apertura del confronto per il rinnovo del Ccnl Confimi Impresa Meccanica. Le delegazioni erano guidate rispettivamente dal Presidente di Confimi, Riccardo Chini e i Segretari Generali di Fim e Uilm, Marco Bentivogli e Rocco Palombella. Confimi ha presentato la situazione del settore, costituito in larga parte da piccole e medie imprese: 7000 aziende per oltre 75 mila lavoratori, che in questi anni si sono confrontate pesantemente con le difficoltà dovute alla crisi economica, e l'esigenza di costruire politiche di rilancio del comparto manifatturiero, per dare prospettiva all'economia del Paese. Le piccole e medie imprese da sempre costituiscono una spina dorsale del sistema produttivo italiano, ricchezza dei territori, motore d’innovazione tecnologica e creatività, ambito di formazione delle migliori competenze professionali. Per la Fim è necessario quindi, mettere in sinergia l’impegno comune delle parti per rafforzare le relazioni sindacali, la contrattazione e la partecipazione all’interno delle piccole e medie imprese. Elementi quest’ultimi, fondamentali per dare una risposta positiva alla tendenza all’indebolimento della rappresentanza e alla deregolazione contrattuale, garantendo così tutela dei lavoratori, oltre che stabilità e tenuta del settore industriale. Abbiamo richiesto la disponibilità della controparte ad avviare il confronto per il rinnovo del Ccnl Confimi, al termine della consultazione in corso tra i lavoratori e gli iscritti, dopo il 18 maggio, richiamando la necessità di un percorso costruttivo e di merito, evitando i rischi di dilazione dei tempi, su cui Confimi ha espresso, almeno per ora, un intento positivo. Le parti hanno quindi fissato i primi incontri di trattativa con gli approfondimenti su tematiche specifiche, il 23 maggio sul welfare integrativo, il 31 maggio sulla contrattazione territoriale e il 7 giugno sulla normativa.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa