Sicurezza: Furlan: "Italia paese di migranti ha il dovere dell'accoglienza"

23 giugno 2015- "Bisogna creare un clima di fiducia nel paese per dare una risposta concreta ai bisogni di sicurezza delle persone. Una nazione di migranti come l'Italia ha il dovere di essere un paese di accoglienza dei profughi e di quanti fuggono dalla guerra, dalla fame, dalla disperazione". Lo ha detto il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan, concludendo il convegno del Siulp e della Fns Cisl su sicurezza e legalità. "Bisogna smettere di vivere l'immigrazione come un problema o peggio, come qualcosa che dobbiamo toglierci di torno. La vecchia ed opulenta Europa deve dare testimonianza dei propri valori etici e culturali attraverso l'accoglienza. Oggi abbiamo bisogno di simboli positivi. L'accoglienza e la dedizione alla sicurezza delle persone sono simboli positivi. Il sindacato di polizia rappresenta uomini e donne che ogni giorno rischiano la vita per creare sicurezza nel nostro paese. Ed i cittadini devono avere fiducia incondizionata nelle forze dell'ordine. La cultura della sicurezza è un elemento indispensabile per la democrazia. Per questo il compito del sindacato, confederale e di categoria, è di portare queste proposte nella cultura del Paese ma anche sui tavoli contrattuali. Perché è attraverso la contrattazione che si creano condizioni di lavoro positive per la crescita e lo sviluppo".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa