Trasporti. Luciano: bene azione dell' Authority, ma tutelare diritti anche dei lavoratori

Roma, 14 giugno 2016. "E' stata molto interessante la relazione annuale dell' Autorità di Regolazione dei Trasporti presentata dal presidente Andrea Camanzi oggi in Parlamento. Ma quando si parla di trasporto pubblico locale e di trasporto ferroviario è vero che l'Authority deve tutelare i diritti sacrosanti dei passeggeri ma ci piacerebbe che negli atti di questa Authority si tutelassero anche i diritti dei lavoratori". Lo dichiara in una nota Giovanni Luciano, Segretario Confederale della Cisl, commentando la Relazione annuale dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti presentata dal presidente Andrea Camanzi oggi in Parlamento. "Avere abbattutto il costo del pedaggio ferroviario dell' alta velocità da un anno all' altro del 37% comporta indubbi vantaggi alle imprese ferroviarie come Trenitalia ma anche Italo e Ntv. Purtroppo non bisogna dimenticare come ci sia stata anche una ricaduta in termini di una maggiore richiesta di lavoro tutto notturno per esempio dei ferrovieri che fanno manutenzione delle infrastrutture. Quindi bene l'Authority, bene la sua azione, bene la sua regolazione, ma non possono esserci solo i diritti di alcuni, i passeggeri, a discapito di altri, quelli dei lavoratori. Come Cisl speriamo che le continue sollecitazioni al Presidente Camanzi a vedere rispettati i diritti 'a tutto tondo' possano essere accolte in un contesto di grande serietà quale è quello in cui opera e svolge la propria azione l' Authority".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa