Industria. Farina: Istat conferma che siamo usciti dalla fase recessiva ma anche che la ripresa industriale è ancora troppo debole

Roma, 23 giugno 2016. "I dati Istat confermano che siamo usciti dalla fase recessiva ma anche che la ripresa industriale è ancora troppo debole per sostenere come necessario l’economia e l’occupazione nel paese". Lo dichiara il Segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina, commentando i dati Istat di oggi sul fatturato industriale. "Per dare forza e prospettiva alla ripresa industriale ed ad una più robusta e stabile crescita del Pil occorre fare due cose: ridurre in modo strutturale la tassazione sul lavoro e sulle retribuzioni e firmare i CC/NL ancora aperti per dare una spinta ai consumi interni. E' importante poi mettere in campo un Progetto di industria per il paese sostenuto da investimenti pubblici e privati per qualificare e migliorare il riposizionamento competitivo della nostra industria nei mercati internazionali ed aumentare l’esportazione e l’attrattività dei nostri territori agli investimenti esteri. C’è bisogno anche di una terza cosa: relazione industriale e sindacale più stabile e moderne e di una contrattazione che sappia mettere al centro con più forza il tema della crescita della produttività e della partecipazione dei lavoratori alla creazione e distribuzione della ricchezza prodotta dalle imprese".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa