Camorra. Fim Cisl: solidarietà alla cooperativa “Al di Là dei Sogni”che gestisce terreni confiscati alla camorra e colpiti da un incendio doloso.

Roma, 7 luglio 2016. La notizia dell'intimidazione camorrista con l'incendio doloso ai terreni gestiti dalla Cooperativa “Al di Là dei Sogni”, tra i primi beni riassegnati alla società civile, arriva a pochi giorni dalla chiusura del Campo Nazionale Legalità e Lavoro organizzato dalla Fim Cisl che ha portato cinquanta giovani delegati metalmeccanici, provenienti da tutta Italia, a lavorare anche nei campi di Sessa Aurunca a fianco dei ragazzi di “Al di Là dei Sogni”. Un'esperienza che ci porta ad essere vicini all'impegno quotidiano che questa cooperativa, insieme a NCO e a tante altre stupende realtà, porta avanti senza paura, e senza arretrare di un solo passo, per ridare dignità a una terra troppo a lungo deturpata dal potere criminale. Il lavoro dignitoso, lo sviluppo sostenibile, la democrazia e la cittadinanza attiva sono il nostro faro, l'unica via con la quale togliere spazio alla camorra. La Fim è al fianco di questi simboli di rivincita e continuerà il suo impegno affinché queste terre possano definitivamente tornare a essere le terre di don Peppe Diana, contribuendo a tenere alta l'attenzione e accese le luci per cacciare i vigliacchi.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa