Lucchini/Aferpi. Fim Cisl: basta perdere tempo. Rispettare l’accordo di programma su investimenti e tempi

Roma, 22 luglio 2016. “E’ passato più di un anno dalla firma dell’accordo di programma, siglato il 30 giugno 2015, che poneva le basi per il rilancio della ex-Lucchini e dell’area portuale, ma la tabella di marcia sulle cose da fare va molto a rilento. Bisogna assolutamente superare questo stallo e passare a fatti concreti, recuperando sui tempi previsti nell’accordo di programma – dichiarano il Segretario generale della Fim Cisl, Marco Bentivogli e il Coordinatore nazionale siderurgia, Raffaele Apetino - Il progetto Lucchini/Aferpi deve essere portato avanti per assicurare un futuro di lavoro ed occupazione a Piombino e al territorio. In questa fase ognuno deve fare la propria parte e rispettare i tempi di attuazione a cominciare dall'azionista di maggioranza, dal governo e dal sistema bancario. La Fim - concludono - continuerà a monitorare passo passo a livello territoriale e nazionale il piano per il rilancio di Piombino.”

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa