Trasporti. Firmata intesta per il rinnovo del Ccnl autonoleggio

Roma, 26 luglio - "È stata firmata, dopo una trattativa no-stop di 24 ore, l'intesa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori dell'autonoleggio", ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl e UilTrasporti. "Questo rinnovo - spiegano Filt, Fit e Uilt - riguarda circa 7mila lavoratori in un settore strategico in epoca di sharing economy e che incide per il 14% circa sul totale del venduto annuale del settore automobilistico. La vigenza contrattuale è 2016-2018. Relativamente alla parte normativa, come sindacati abbiamo chiesto e ottenuto garanzie per i lavoratori nei cambi di appalto, le tutele dell'articolo 18, l'esclusione contrattuale dell'uso dei voucher, maggiori tutele per i lavoratori che non hanno il contratto a tempo indeterminato, miglioramenti del welfare, soprattutto per i genitori e i lavoratori che assistono familiari disabili. Particolarmente significativa dal punto di vista sindacale è l'adesione generalizzata per via contrattuale alla previdenza complementare: in pratica le aziende verseranno circa 20 euro di contributo per tutti i lavoratori. Quanto alla parte economica, 120 euro di aumento sui minimi tabellari nel triennio di vigenza contrattuale, i 20 euro di previdenza complementare e l'una tantum per gli otto mesi di vacanza contrattuale di 240 euro fanno di questo rinnovo uno dei più alti dal punto di vista delle risorse economiche distribuite ai lavoratori. I sindacati dei trasporti auspicano che faccia da battistrada per altri rinnovi". "Il prossimo passo - precisano Filt, Fit e Uilt - è sottoporre l'intesa a consultazione certificata dei lavoratori, come previsto dal testo unico sulla rappresentanza 10 gennaio 2014".
"L'intesa per il rinnovo del ccnl dei lavoratori dell'autonoleggio è un modello positivo della nostra contrattazione: più diritti, più welfare e una significativa parte economica", con queste parole Antonio Piras, Segretario generale della Fit-Cisl, commenta la firma dell'intesa "Grazie al buon lavoro svolto dalla delegazione trattante - prosegue Antonio Piras - abbiamo portato a casa l'adesione generalizzata alla previdenza complementare, l'incremento economico di 120 euro nel triennio, più 240 euro di una tantum e i circa 20 euro mensili al fondo previdenziale. Cifre di assoluto rilievo che confermano che il sindacato riesce a distribuire, attraverso la contrattazione, risorse economiche importanti in una fase economica ancora difficile. Siamo certi che nei prossimi giorni altri contratti per i lavoratori dei trasporti saranno sottoscritti".

Leggi anche:

Trasporti. Grasso (Fit Cisl): Trasporti. Grasso (Fit Cisl): "Il Governo regolamenti taxi ed Ncc"
Roma, 7 dicembre 2017. “Siamo speranzosi che l’incontro del 12 dicembre al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per i comparti taxi e...
Trasporti. Sindacati: Trasporti. Sindacati: "Domenica 11 sciopero autolinee Marozzi""
Roma, 6 febbraio 2018. Confermato lo sciopero di domenica 11 febbraio dalle 20 alle 24”, così dichiarano Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa