Giustizia. Cgil Cisl Uil, da Orlando nessuna risposta su riqualificazione, mobilitazione continua. Oggi presidio dei lavoratori in via Arenula

Roma, 8 luglio - "Nessuna risposta da parte del ministro Orlando sulla questione della riqualificazione del personale del ministero della Giustizia, per questo la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori prosegue: per il giusto riconoscimento al lavoro, per una giustizia che funzioni". Così i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa oggi dopo un incontro con il titolare del dicastero di via Arenula, Andrea Orlando, mentre parallelamente in piazza Cairoli le lavoratrici e i lavoratori della giustizia hanno dato vita ad un presidio per la vertenza riqualificazione.

"All'inizio della riunione col ministro - continuano i sindacati - abbiamo ribadito al ministro Orlando la necessità che si faccia chiarezza sulla questione riqualificazione. Sino ad oggi, infatti, ad un anno dalla presentazione della riforma della giustizia e del punto 12), non ci sono state risposte concrete ma solo promesse non mantenute. Inoltre nel decreto legge 83 del 27 giugno 2015 non risulta alcuna misura a favore del personale e della riorganizzazione degli uffici. A queste richieste il Ministro non ha dato alcun riscontro, pertanto la mobilitazione prosegue", concludono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa