Crisi. Farina: "Non più rinviabile avvio progetto industria 4.0. Aspettiamo convocazione"

Roma, 7 settembre 2016- " I dati Istat sul rallentamento della produzione industriale e dell' economia del paese confermano che per la crescita occorre un piano straordinario di investimenti pubblici e privati sulle infrastrutture e sull' innovazone competitiva delle imprese e progetti di politica industriale che affrontino le criticità del nostro sistema industriale a partire dai temi dell' accesso al credito e da quello della eccessiva presenza delle piccola impresa in Italia". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina. "Il progetto di industrria 4.0 annunciato dal Governo è un primo passo importante in questa direzione che dovrà essere sostenuto da risorse adeguate già dalla prossima Legge di Stabilità e dal concreto e fattivo coinvolgimento delle parti sociali per la sua piena realizzazione. Per questo non è più rinviabile l'avvio del progetto di industria 4.0 e la convocazione già annunciata e poi rinviata della cabina di regia in grado di assicurare al progetto condivisione ed impegno da parte di tutti i soggetti interessati al rilancio del nostro sistema paese".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa