Welfare. Cisl firma protocollo d'intesa per il recupero del cibo inutilizzato. Ventura: "Importante costruire una rete per realizzare un welfare condiviso"

IMG 3913Roma, 19 ottobre 2016.  "Lo spreco alimentare in Italia costa ogni anno circa 8,4 miliardi di euro e corrisponde a 108 kg di generi alimentari che ogni italiano getta nella spazzatura.  (...) In questa situazione di eccesso di consumo vi sono purtroppo tante persone che stentano ad avere il necessario: recentemente l'ISTAT ha stimato che in Italia nel 2015 le famiglie che vivono in condizione di povertà assoluta siano pari a 1.582.000 per un totale di 4.598.000 donne e uomini di cui oltre un milione sono minori (www.istat.it). E' quanto riporta il Protocollo di intesa per il recupero del cibo non utilizzato firmato da Cisl, QuiFondation e Cir Food a seguito dell'approvazione della Legge 166/2016 concernente appunto "Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione dei prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi" .  

"La firma del protocollo - dichiara la Segretaria Organizzativa della Cisl, Giovanna Ventura, firmataria dell’intesa- sta a dimostrare quello che contrattualmente e politicamente come Cisl diciamo da tempo e cioè che in questo momento è importante costruire una rete che tenga insieme i lavoratori, le lavoratrici, le aziende ed ovviamente anche il mondo dell’ associazionismo per realizzare un welfare condiviso e di comunità”. 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Protocollo Intesa_Pasto Buono in Cisl 2.pdf)Protocollo d'Intesa Cisl, QuiFondation, Cir Food935 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa