Europa. Furlan: "Ci saranno altre Brexit se l'UE non cambia lo statuto economico"

Cagliari, 24 ottobre 2016. "Se l'Unione Europea non cambierà il suo statuto economico, alla Brexit si aggiungeranno altre Brexit, soprattutto si affermerà una conclamata sfiducia dei cittadini verso l'Europa". Lo ha dichiarato, a proposito dell'attesa lettera dell'Ue con la richiesta di chiarimento sulla manovra, la Segretaria Generale della  Cisl, Annamaria Furlan, oggi a Cagliari. "L'Europa continua a confermare la fisionomia del rigore e non della crescita, e questo è sbagliato - ha osservato - il Fiscal compact è un freno terribile per l'economia della zona e dei singoli Paesi. E credo che l'Italia debba cambiarlo per poter davvero crescere". Infine: "Mi auguro un momento di saggezza e lungimiranza della Commissione Ue - ha concluso Furlan - in questo momento abbiamo bisogno di investimenti e di riconoscere la prima necessità che è quella del lavoro e della crescita".

 

LEGGI ANCHE

"Brexit: lesione strutturale nell'architettura europea" - Quaderno n.1

Brexit. Furlan: "Welfare, lavoro, contrattazione e fisco: ora l'Europa ha una sola voce" 

Brexit. Furlan: è una scelta sbagliata e preoccupante. Ma ora l'Europa acceleri nella costruzione dell'Unione Politica

 

 

Vai alla pagina Europa

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa