Edili. Commissione infortuni e sindacati edili: "Rafforzare l'impegno per la sicurezza nei cantieri"

Roma, 28 ottobre 2016. "I dati relativi agli infortuni e alle morti nei cantieri edili fotografano una realtà allarmante che merita il massimo impegno da parte di tutte le istituzioni per promuovere una cultura della salute e della sicurezza". Lo affermano in una nota la presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sugli infortuni sul lavoro, Camilla Fabbri, e i segretari nazionali di FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil, al termine dell'incontro avuto al Senato. "Nel 2015, secondo l'Inail - prosegue la nota- si sono verificati 694 morti sul lavoro, il 22,5% nel settore dell'edilizia. Per quanto riguarda solo il periodo gennaio-ottobre 2016, i morti sono stati 92, secondo i dati raccolti dal sindacato. Nel 2015, se ne registrano 72. Si osserva dunque un incremento, per ora, di oltre il 27%, nonostante il dimezzamento degli occupati nel settore. Maggiormente colpiti i lavoratori sopra i 60 anni. Alla luce di questo quadro - concludono- dopo lo sciopero nazionale indetto il 7 novembre, la Commissione d'inchiesta procederà a svolgere un ciclo di audizioni con i rappresentanti sindacali perché è obiettivo comune quello di rafforzare i controlli, contrastare il lavoro irregolare, dare piena attuazione al decreto legislativo 81".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa