Caporalato. Fai Cisl: la nostra battaglia continua, attuare la legge e sbloccare i contratti provinciali

Roma, 10 novembre 2016. "La legge sul caporalato è un risultato importante, che premia un metodo di lavoro concertato. Ma serve reale e immediata attuazione di quelle norme, dobbiamo dare gambe solide alla Rete del lavoro agricolo e alla Cabina di Regia sui territori, altrimenti rimarranno solo belle parole sulla carta. Per questo diciamo chiaramente alle istituzioni e alle nostre controparti: non pensiate che la nostra battaglia sia finita". Lo ha detto Luigi Sbarra, Segretario Generale della Fai Cisl, intervenendo al Congresso Straordinario della Federazione di Latina. "Bisogna dare concretezza a un Patto per lo sviluppo che parta dal territorio - ha aggiunto il leader della Fai - e ambisca a raggiungere obiettivi comuni di crescita, coesione, innovazione. Al centro deve tornare il lavoro, e in particolare il lavoro agricolo, alimentare e ambientale, che costituisce il fulcro di un sistema produttivo che, come rilevano i dati Svimez, sta già sostenendo il Paese e presenta enormi potenzialità ancora inespresse". Per il sindacalista, "l'Europa non può starsene ferma: si comincino ad inserire serie condizionalità alla Pac. Deve passare il principio secondo cui le imprese che ricevono risorse pubbliche e comunitarie non possono prescindere dal pieno rispetto della legislazione sociale e dei contratti collettivi. Contrattazione di secondo livello e bilateralità sono due strumenti essenziali per generare crescita diffusa, elevare tutele e rendere più efficace il presidio sui territori. Ecco perché la Fai, insieme alle altre sigle di categoria, invoca l'immediato sblocco dei Contratti provinciali agricoli. Si deve capire che l'esercizio contrattuale è un'occasione per tutti".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa