Banche. Romani (First Cisl): “Le parti sociali devono avere un ruolo attivo nel presidio della correttezza dei rapporti fra banca e clientela”

Roma, 29 novembre 2016 - “Pensiamo che soluzioni che prevedano il coinvolgimento attivo e la responsabilizzazione delle parti sociali nel presidio della correttezza dei rapporti con la clientela e, soprattutto , delle disposizioni impartite ai lavoratori siano ineludibili per il raggiungimento di un protocollo che realizzare effetti concreti sui posti di lavoro”: è quanto dichiara Giulio Romani, segretario generale di First Cisl, primo sindacato del settore finanziario italiano, in merito all’incontro di oggi in ABI, finalizzato a raggiungere un'intesa su un protocollo di settore bancario sul tema dell'organizzazione del lavoro e delle politiche commerciali delle banche italiane. “Le posizioni sin qui confrontate – aggiunge Romani - restano distanti su alcuni punti fondamentali, ma la trattativa ha bisogno di ulteriori momenti di approfondimento”. “Certamente – conclude il segretario generale di First Cisl - non potranno essere prese in considerazione soluzioni di facciata, che non diano concretezza ai temi che stiamo affrontando e che sono fondamentali per tutelare i colleghi e per prevenire la possibilità che in futuro possano verificarsi nuovi episodi che possano mettere a repentaglio il rapporto fiduciario tra Paese e sistema bancario, la reputazione e, perfino, l'incolumità dei lavoratori”. Ufficio stampa First Cisl

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa