Credito. First Cisl: “Bene ipotesi Viola per Banca Popolare Vicenza. Iorio rinunci alla sua buonuscita”

5 dicembre 2016.  “Accogliamo con fiducia l’annuncio che indica Fabrizio Viola, manager di provata esperienza, subentrare a Francesco Iorio nella conduzione di Banca Popolare di Vicenza”, questo il commento di Giulio Romani, segretario generale di First Cisl, primo sindacato del settore finanziario italiano, riguardo alla notizia del possibile avvicendamento ai vertici della banca veneta. “L’auspicio è che Viola, una volta nominato, possa avere – aggiunge Romani - l'autonomia per operare al meglio, valutando le migliori soluzioni possibili per ridare alla banca una reale prospettiva di futuro. Se lavorerà per difendere, con la banca, anche i suoi lavoratori, ci troverà al suo fianco con la consueta capacità di costruire insieme soluzioni anche coraggiose, purché utili a promuovere tutela dell'occupazione”. “Evitiamo - prosegue il segretario generale di First Cisl - di esprimerci sul lavoro svolto dall'amministratore dimissionario, non volendoci sostituire al giudizio evidentemente maturato dalla proprietà della banca. Auspichiamo però che dopo le esose pretese economiche avute in entrata e quelle reiterate nel corso del suo breve mandato, il dottor Iorio abbia il pudore di evitarci di dover leggere di ulteriori liquidazioni milionarie. Speriamo insomma – conclude Romani - che l'esempio recentemente dato dal pur meritevole presidente Anselmi, in Veneto Banca, che ci risulta abbia rinunciato ad ogni buonuscita, possa diventare una regola, almeno nelle aziende che denunciano difficoltà sul piano occupazionale”. Roma, 5 dicembre 2016

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.